Spalletti e la sua Inter: bivio. Jindong Zhang colpito da Conte – CorSera

Articolo di
29 Gennaio 2019, 12:04
Condividi questo articolo

Nell’edizione odierna il “Corriere della Sera” torna a parlare della possibilità di vedere Antonio Conte sulla panchina dell’Inter la prossima stagione, sottolineando come Luciano Spalletti si giochi molto

CONTE – “È naturale che in un momento di crisi si torni a parlare con insistenza di Antonio Conte come favorito per la panchina nerazzurra. La società smentisce ogni contatto con l’ex c.t. e ribadisce piena fiducia nel suo allenatore. difficile”.

DOPPIA CRISI – “La crisi dell’Inter è doppia, in campo e nello spogliatoio, con uno scollamento tra una parte dei giocatori e il tecnico. Subito dopo la sconfitta di Torino c’era già stato un primo confronto tra la dirigenza e Spalletti, ieri il secondo round”.

BIVIO – “Che il momento sia delicato lo dimostra anche la scelta del presidente Zhang di annullare il programmato viaggio in Cina. Giovedì a San Siro arriva la Lazio in Coppa Italia, non centrare la qualificazione alle semifinali può indebolire la posizione dell’allenatore”.

PREFERENZE – “L’ex c.t. è un vecchio pallino di Jindong Zhang che due anni fa volò a Londra per incontrarlo e strapparlo al Chelsea. Non se ne fece nulla, ma il patron di Suning rimase colpito dall’ex c.t. L’ad Beppe Marotta non può non tener conto della preferenza del proprietario del club. A Conte piacerebbe restare in Inghilterra (c’è l’ipotesi Manchester United), ma l’Inter è comunque l’unico club preso in considerazione in caso di rientro in Italia“.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.