Spadafora: “Serie A? Auspico 3 maggio. Taglio ingaggi? No tabù, anzi…”

Articolo di
18 Marzo 2020, 22:27
Vincenzo Spadafora Serie A
Condividi questo articolo

Spadafora ha parlato dell’emergenza Coronavirus ai microfoni di “Speciale Tg3”. Il ministro per le politiche giovanili e lo Sport sottolinea la necessità di rispettare le regole nell’attività all’aperto. Dichiarazioni importanti su Serie A, taglio ingaggi e porte chiuse

NUOVE MISURE?Vincenzo Spadafora si concentra sulle regole attuali e eventuali provvedimenti: «Divieto di fare sport all’aperto? Stiamo valutando perché la possibilità era stata concessa perché molte persone con particolari patologie potevano giovarne. Però gli assembramenti,  gli allenamenti di gruppo sono assolutamente sbagliati. Non è questo il senso. Siamo nei giorni più difficili di quest’emergenza sanitaria: il senso di responsabilità vorrebbe che ognuno di noi rinunciasse a qualcosa – dice Spadafora -. Se questo non avverrà, dovremo intervenire con un provvedimento. Domani sport ancora concesso? E’ possibile solo se necessario e se si rispettano le distanze e le regole. Se nelle prossime ore ci daranno immagini di un’Italia che non rispetta le regole, interverremo. In questo momento, il DPCM in vigore lo consente. Il messaggio è restare il più possibile a casa. Senza se e ma».

NESSUNA CERTEZZA E PORTE CHIUSEVincenzo Spadafora parla poi nello specifico del campionato italiano: «Serie A ricomincia il 3 maggio? Auspichiamo questa data, ma non lo diamo per certo. La situazione medico-sanitaria cambia e evolve. Secondo me è difficile a pensare già per quella data a porte aperte (qui le parole odierne). Del resto il mondo del calcio ha capito in ritardo che doveva fermarsi e abbiamo visto le conseguenze. Adesso si riprenderà quando saremo certi che non ci saranno più pericoli e assembramenti negli stadi. Eviterei di ripetere la noncuranza che la Lega Serie A ha già dimostrato. Taglio ingaggi? Sono perfettamente d’accordo. Quando supereremo l’emergenza, dovremo mettere in discussione tante cose. Il tema dei calciatori non solo non deve essere un tabù, ma non sarà un problema».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE