Spadafora: “Dal recovery fund arriverà un miliardo per gli impianti sportivi”

Articolo di
23 Settembre 2020, 10:08
Vincenzo Spadafora Vincenzo Spadafora
Condividi questo articolo

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, avrebbe intenzione di chiedere parte del recovery fund per finanziare una serie di progetti relativi all’impiantistica sportiva. Lo riporta il sito dell’ANSA, sottolineando che il finanziamento servirebbe anche a dar manforte alle società sportive dilettantistiche in questo particolare momento di crisi

FALLE – Il mondo dello sport è tra gli attori colpiti con maggior veemenza dallo scoppio della pandemia. Il calcio, nello specifico, ha fatto di tutto per poter ripartire ma non sono mancate polemiche. Il sistema ha bisogno di sostegno economico da parte degli enti istituzionali. Si stimano perdite da un milione al giorno per i club di Serie A, anche in virtù dell’assenza di pubblico. Ma le falle dell’ecosistema riguardano anche, o forse soprattutto, gli impianti. È un discorso che può essere esteso a tutto lo sport italiano. Pertanto, il ministro Vincenzo Spadafora avrebbe intenzione di intervenire a pioggia nei prossimi mesi: “Stiamo lavorando su progetti per l’impiantistica sportiva per una richiesta da un miliardo di euro (dal recovery fund, ndr). Altri 500 milioni (saranno richiesti) per progetti di socialità rivolti ai giovani che coinvolgano direttamente le società sportive e le associazioni sportive dilettantistiche“.

INTERVENTI – Queste le parole del ministro Vincenzo Spadafora, in un’audizione informale alla Commissione Cultura, Scienza ed Istruzione, della Camera, sull’utilizzo del recovery fund per il settore dello sport. “Sull’impiantistica sportiva serve un lavoro enorme – continua Spadafora – ma oltre alle infrastrutture bisogna anche pensare alle persone, per contribuire al recupero del sistema sportivo all’indomani di una complicata e drammatica emergenza“.

Fonte: Ansa.it



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE