Mondo Inter

Sosa sui finalisti dell’Inter: «Lautaro Martinez cresciuto, Barella straordinario»

Sosa ha parlato della finale di Copa America che vedrà la sua Argentina contro il Brasile, per poi tifare l’Italia contro l’Inghilterra a Euro 2020. L’ex attaccante argentino del Napoli, intervenuto su Sky Sport 24, ha speso parole per i due giocatori dell’Inter impegnati nella rispettive finali, esaltando Lautaro Martinez cresciuto con l’albiceleste e Barella come punto di riferimento degli azzurri.

EL TORO ARGENTINO – Questa notte alle 2:00 (ora italiana) l’Argentina sfiderà il Brasile (vedi appuntamento). È la sfida di Lionel Messi contro il suo ex compagno al Barcellona Neymar. El Pampa Roberto Sosa però ha voluto esaltare anche gli altri elementi dell’albiceleste. Sottolineando come il ct Lionel Scaloni abbia fatto un ottimo lavoro: «L’Argentina è arrivata a questa finale in maniera rilassata senza pressioni. Credo che il futuro sia scritto e sono convinto che Messi non abbia bisogno di vincere un trofeo per confermare quanto è grande. Lautaro Martinez non è partito benissimo ma poi ha segnato tre gol consecutivi. La Serie A è molto presente nell’Argentina ma in generale sono convinto che Scaloni sia stato bravo a non puntare tutto su Messi. Lo spirito è quello di dare molta libertà da Messi coinvolgendo tutti».

NON SOLO BARELLA  – È la notte di Argentina-Brasile ma anche la vigilia di Italia-Inghilterra, finale di Euro 2020. Gli azzurri sono un gruppo compatto secondo Sosa e il merito è di Roberto Mancini che ha saputo esaltare i singoli per raggiungere uno scopo comune: «Italia-Inghilterra sarà da brividi. Ho praticamente vissuto tutta la mia carriera qui in Italia e calcisticamente l’Inghilterra per noi significa tanto con quei gol ai Mondiali di Diego Maradona. L’Italia ha un attacco molto particolare. Ciro Immobile non si può criticare perché ha tante qualità. Lorenzo Insigne e Federico Chiesa non danno punti di riferimento. Questi giocatori dipendono molto dal centrocampo con Jorginho, Nicolò Barella e Marco Verratti straordinari. La difesa è un muro e ammiro Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini: li metterei in una vasca di ghiaccio e li preserverei per i prossimi Mondiali!».

CUORE AZZURRO – Oltre a esaltare le qualità dei singoli della Nazionale di Mancini, Sosa si sofferma anche su un giocatore capace di legare Argentina e Italia, il napoletano Insigne, dichiarando di tifare Italia domenica. «Il mio cuore tiferà Italia e per Insigne che rappresenta noi argentini anche visto il tatuaggio di Maradona. È una Nazionale bella, fresca come si dice qui a Napoli. Ogni volta che l’Italia segna è un gruppo unico, una Nazionale brillante con un gioco sicuro da dietro. La chiave per ferma l’Inghilterra sarà il possesso palla cercando di muovere il pallone con gli attaccanti esterni che non sono veri attaccanti senza dare punti di riferimento. La pressione sulle fasce sarà fondamentale e credo possa essere la chiave per battere gli inglesi». 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button