Soncin: “Inter, Keita esterno atipico. Spalletti lo deve convincere”

Articolo di
9 settembre 2018, 01:01
Andrea Soncin

Ospite di “Calcio Live Weekend” su Sportitalia, l’ex attaccante Andrea Soncin si è espresso su Keita Baldé Diao, utilizzato otto giorni fa per la prima volta da titolare in Bologna-Inter da Luciano Spalletti senza grossi risultati. Il senegalese dovrà capire in breve tempo le disposizioni dell’allenatore.

AMBIENTAMENTO PER I NUOVI«Keita Baldé Diao è un esterno atipico, dipende come vuole andare a giocare Luciano Spalletti. Lui ha uno strappo e una predominanza atletica importante, riesce sempre a creare superiorità numerica. È un giocatore che può spaccare le partite, bisogna vedere come riesce a incastrarlo tatticamente e farlo convivere con Mauro Icardi, Radja Nainggolan e tutti i giocatori ultra-offensivi che ha a disposizione. Questa è una qualità che Nainggolan ha: oltre a essere bravo in fase di possesso con gli inserimenti è il primo che fa partire il pressing. Bisognerà vedere come riuscirà Spalletti a convincere, soprattutto dal punto di vista mentale, Keita e lo stesso Ivan Perisic a partecipare anche all’altra fase».







ALTRE NOTIZIE