Mondo Inter

Simoni, simbolo di un’Inter romantica e fiera: il ricordo di un grande uomo

Gigi Simoni se n’è andato e lo ha fatto elegantemente, nel giorno in cui più di ogni altro si celebra l’Inter e l’interismo. Oggi, 22 maggio 2020, a dieci anni di distanza dal trionfo più grande della storia nerazzurra (vedi articolo), l’ex amatissimo tecnico è volato in cielo (vedi articolo)

 

Il ricordo di un vero uomo

 

Gigi Simoni ci ha lasciati, è volato in cielo nel giorno più interista di tutti. Oggi, 22 maggio 2020, l’Inter e gli interisti vivono emozioni contrastanti: dalla gioia per il decennale dello storico triplete al dolore per la morte di uno degli uomini più simbolici della sua storia. È un po’ una metafora dell’interismo, questa: croce e delizia, gioia e dolore, sorrisi e lacrime. Chi ha vissuto l’Inter di Simoni non può che averne un dolce ricordo, nonostante tutto e nonostante tutti.

Era un’Inter fatta di uomini, guerrieri e fenomeni. Un fenomeno su tutti, Ronaldo. Il calciatore che più di ogni altro è legato indissolubilmente alla storia di mister Gigi, che amava ricordarlo ad ogni occasione. Chi ha vissuto l’Inter di Simoni ha provato l’immensa gioia del trionfo in Coppa UEFA a Parigi contro la Lazio e l’amarezza più grande, quella del famoso Juventus-Inter 1997/98. Una sfida che mise a dura prova anche i nervi di un uomo pacato come lui.

Quel famoso episodio cambiò per sempre la carriera e la vita di Simoni, ma anche il modo di vedere il calcio di tanti interisti. La fierezza, l’umiltà e la grandezza d’animo che mise in mostra in seguito a quel triste capitolo della storia nerazzurra e del calcio italiano in generale, renderanno per sempre indelebile il suo ricordo. Perché non tutti gli allenatori sono uomini e di esempi da fare ce ne sarebbero, ma lui lo era. E lo era troppo, lo era in quantità eccessiva per quell’ambiente marcio. Qualcuno ci ha visto un limite, qualcun altro invece la grandezza.

Gigi Simoni è il simbolo dell’interismo più romantico, dell’interismo più puro, dell’interismo che non si piega, dell’interismo che avrebbe meritato molto di più. Mi è capitato di leggere una frase che recita: “Qualcuno era interista perché Gigi Simoni era una brava persona”. Non ne conosco l’autore, ma posso certamente affermare che riassume perfettamente il senso di tutto.

Ciao, Gigi.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh