Simoni e Bagni: “I problemi dell’Inter? Guardate gli 1 a 0…”

Articolo di
12 gennaio 2016, 16:04
Simoni

Luigi Simoni, ex tecnico di Napoli e Inter e Salvatore Bagni, che da giocatore militò con la maglia nerazzurra e con quella dei partenopei hanno analizzato la lotta al vertice in campionato e provato a prevedere chi alla fine la spunterà

SIMONI – La fine del girone di andata, con tre squadre racchiuse in due punti, certifica l’imprevedibilità del campionato più combattuto negli ultimi anni. Chi fra Napoli, Juventus e Inter a maggio potrà festeggiare la vittoria in campionato?
Intervistato dal quotidiano il “Mattino”, Gigi Simoni ha spiegato:
«Il Napoli è competitiva già da alcuni anni: in questa stagione ha fatto il salto di qualità a centrocampo con l’arrivo di Allan, il rilancio di Jorginho e lo spostamento di ruolo di Hamsik. L’attacco è sempre stato di altissimo livello ed è migliorata la difesa: Sarri ha dato equilibrio a una formazione che per me è la favorita. L’importante è gestire bene l’entusiasmo dell’ambiente che paradossalmente può diventare un’insidia ma il tecnico è bravo nelle dichiarazioni a restare sempre con i piedi per terra. La squadra di Allegri è tornata infallibile in queste nove partite dopo le incertezze iniziali ma non è forte come l’anno scorso perché le assenze si sentono.
L’Inter? I risultati sono sempre la conseguenza del gioco: se vinci 9 volte per 1-0 significa che qualche problema c’è.»

BAGNI – Anche Salvatori Bagni prevede il Napoli sul primo gradino del podio, con una Juventus subito dietro, mentre non risparmia critiche ai nerazzurri:
«La squadra azzurra è la più forte: ha un gioco, un’organizzazione, si muove a memoria. Il pericolo potrà essere la gestione del primato, l’unica brutta partita arrivò a Bologna, proprio dopo aver raggiunto il primo posto. Sarà molto importante dare un altro segnale contro il Sassuolo. La Juve è abituata a vincere e anche nelle difficoltà iniziale non si è persa perchè sapeva che avrebbe recuperato.
L’Inter può mettersi sullo stesso livello prendendo un centrocampista di qualità. Se vinci nove volte per 1-0 soffrendo molto prima o poi devi pagare qualcosa.»

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE