Sgarbi: “Sarri-Mancini? Non se ne può più! Non sono insulti”

Articolo di
20 gennaio 2016, 21:37
sgarbi

Vittorio Sgarbi non poteva esimersi dall’esprimere la sua opinione sul caso Mancini-Sarri. Nonostante i fatti in questione siano palesemente gravi, il noto personaggio minimizza la questione. Di seguito le sue dichiarazioni ai microfoni di “Tuttomercatoweb”

LA DISAMINA DI SGARBI«Mi sembrano discussioni senza senso, puro vaniloquio. Non se ne può più. E’ ormai un modo di dire, non vedo l’elemento omofobo. Mi sembra un finto caso: anche se ci fosse del malanimo, non è un insulto, anche perchè stiamo parlando di una categoria rispettabilissima. Del resto cosa ha detto Sarri? Finocchio è una parola tramontata, desueta. Se oggi dico ad un bambino finocchio non sa a cosa mi riferisco. Dire frocio ad una persona può essere una forma di ‘incazzatura’, ma non vedo l’insulto. Anni fa dissi ad un gruppo di ragazzi che erano dei… culattoni raccomandati ma perchè a loro avevo chiesto se avessero fatto il servizio militare e mi risposero di no. Era un modo di dire, non un insulto. E anche adesso tendo ad escludere che sia un insulto quello di Sarri a Mancini».

 

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE