Mondo Inter

Serie A, spunta un nuovo scenario per il calendario: idea incredibile

La Serie A sta cercando di capire se e come riuscire a concludere la stagione 2019-2020. Sul calendario c’è ancora tanta incertezza, così come sul dove poter giocare: “La Repubblica” lancia un nuovo scenario che starebbe iniziando a guadagnare posizioni.

TUTTI A ROMA? – La Serie A potrebbe giocare le sue rimanenti dodici giornate (più i recuperi del venticinquesimo turno) solo a Roma. Questo è lo scenario che, secondo “La Repubblica”, sta iniziando ad avere maggiori consensi. Si tratterebbe di portare tutte le venti squadre del massimo campionato in una sorta di “ritiro-clausura” nella capitale o nelle vicinanze, per farli allenare e disputare le partite soltanto negli stadi della zona. Come date di calendario la speranza è che la Serie A si concluda fra giugno e luglio, per non avere problemi sulla prossima stagione. Si giocherebbe, e non c’è alcun dubbio, a porte chiuse e con misure di sicurezza e sanitarie eccezionali. Si parla di trecento persone per ciascuna partita fra calciatori, staff, addetti ai lavori e giornalisti, che dovrebbero sottoporsi ai test sierologici e utilizzare le mascherine (giocatori esclusi). Gli arbitri, dopo l’appello di Marcello Nicchi (vedi articolo), farebbero un maxi-ritiro, ma per non utilizzare il VAR serve che tutti i venti club siano d’accordo. La Serie A potrà davvero concludersi così?

Fonte: Repubblica.it – Fulvio Bianchi

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.