Serie A, gli ostacoli per la ripresa: ritiri blindati e nuovi positivi – GdS

Articolo di
12 Maggio 2020, 08:50
Stadio Via del Mare Lecce
Condividi questo articolo

Timidi segnali di ottimismo per la ripartenza della Serie A. Le nuove indicazioni del Comitato tecnico-scientifico aprono agli allenamenti in gruppo per i club, ma li tengono vincolati in maniera piuttosto stringente. In ogni caso, ci sono diversi ostacoli da considerare (QUI il problema dei tamponi)

BLINDATI – Il ritiro chiuso, la «bolla» del raduno permanente per proteggere il gruppo squadra dal rischio contagio, passa l’esame del Cts.  Il problema è che questo ritiro potrà durare al massimo 15 giorni. Andare oltre sarebbe difficile sotto il profilo psicologico. Il fatto è che, quando il via libera dovrà essere aggiornato (cioè quando il tema sarà quello delle partite di Serie A da giocare), ci si ritroverà senza ritiro blindato, la soluzione che ha convinto di più i tecnici del governo. Come fare? Questo è un argomento di discussione. La speranza è che all’inizio di giugno la curva dei contagi si sia talmente abbassata da poter prendere in considerazione un’organizzazione meno «invasiva» per l’ecosistema delle squadre.

NUOVI POSITIVI – La quarantena. Non quella «volontaria», l’espressione con cui il Cts si riferisce al raduno permanente del gruppo
squadra, ma l’obbligo di non avere contatti con l’esterno. È il punto su cui si è discusso a lungo e sul quale gli scienziati del Cts hanno chiesto una riscrittura del protocollo della FIGC. Che non prevedeva le due settimane di stop in caso di «positività in corsa». Rispetto alla norma originaria scritta dalla commissione medica della Federcalcio, va bene procedere con l’isolamento del soggetto positivo, va bene ripristinare il distanziamento degli allenamenti, ma non basteranno i 5-7 giorni per il doppio tampone e i test sierologici. Ci si potrà continuare ad allenare, ma per due settimane niente uscite. Che nella fase successiva, vorrebbe dire: niente partite. Il problema più grande. Perché significherebbe interrompere il campionato di Serie A.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Valerio Piccioni


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE