Serie A, 3 aprile solo fantascienza: ripartenza ritardata ma con deroghe – CdS

Articolo di
17 Marzo 2020, 08:35
Nike Merlin Hi-Vis pallone Serie A
Condividi questo articolo

La Serie A, secondo il “Corriere dello Sport” è pronta ad affrontare tutte le ipotesi, anche quelle più pessimistiche, per non essere colta impreparata in qualsiasi evenienza. Come per esempio la possibilità di ripartire già il 3 aprile, che al momento è solo fantascienza. 

RIPARTENZA RITARDATA – Serie A avanti anche fino a luglio. Il calcio italiano è pronto ad affrontare qualsiasi situazione studiando già da adesso anche i casi più pessimistici. Ripartire il 3 aprile nella situazione attuale sarebbe inutile, per questo motivo avanza l’ipotesi di una ripartenza ritardata, anche a metà maggio, per concludere così il campionato anche fino a luglio. Questo però dipenderà da due fattori principali: la prima riguarda le deroghe (come per esempio quelli in scadenza), emesse dalla FIGC e altri organi competenti a favore della Serie A. L’altro motivo è abbastanza scontato e riguarda quando il Coronavirus (Covid-19) sarà sconfitto. Solo in un secondo momento si deciderà quando e come recuperare i 12 turni rimasti (più quattro da recuperare, tra questi anche Inter-Sampdoria). Di sicuro si giocherà ogni tre giorni: “L’assemblea di ieri ha fatto capire che l’ipotesi di ri-iniziare il 3-4 aprile è considerata fantascienza. Se ne riparlerà un mese dopo. Se andrà bene… I più ottimisti ipotizzano il 25-26 aprile, ma sembra una speranza. I più realisti vanno oltre, a metà maggio, o addirittura seguono la linea di Tommasi. E considerando che ci sono anche le coppe europee per alcune delle nostre formazioni, allora davvero si finirebbe a luglio (molto) inoltrato. Magari anche oltre il 15”.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE