Mondo Inter

Serena: “Lautaro Martinez? Fortunato che l’Inter non abbia preso Dzeko”

Aldo Serena, ex calciatore dell’Inter ora commentatore televisivo, ha parlato tra le pagine del “Corriere dello Sport” della crescita dei nerazzurri, della sfida scudetto con Lazio e Juventus e del big match dell’Olimpico. Focus anche sul confronto tra coppie offensive: Lukaku e Lautaro Martinez contro Caicedo e Immobile. In particolare per l’argentino, secondo Serena, sarebbe stata provvidenziale la scelta del belga al posto di Edin Dzeko. 

CANNONIERI – In nerazzurro ha vinto diversi trofei e sa individuare perfettamente il peso di certe partite nell’economia di un campionato. Aldo Serena, ex Inter e Juventus, ha rilasciato un’intervista al “Corriere dello Sport”. Tanti i temi trattati, partendo dall’impatto furibondo di Romelu Lukaku: “Antonio Conte lo ha voluto a tutti i costi, ora il motivo è evidente. Ha eccellenti doti tecniche e fisiche, è generoso ed altruista. Soprattutto: è una guida. Non mi sorprende stia facendo bene, gli 80 milioni pagati dall’Inter sono giustificati. Paragone con Mauro Icardi? Conte non poteva far riferimento sull’argentino, grandissimo finalizzatore, ma non è una guida, non trascina i compagni. Icardi gioca per se stesso, Lukaku per gli altri. Esplosione di Lautaro Martinez? L’anno scorso cercava di strafare, voleva dimostrare tutto e subito. Credo che Lautaro sia stato fortunato che l’Inter non sia ruscita a chiudere con Edin Dzeko. Con Lukaku si è sintonizzato subito. E sono uscite le sue qualità. E’ rapido nel pensiero, velocissimo nello stop e tiro, lavora su tutto il fronte d’attacco, pressa molto bene, forse di testa deve migliorare. Clausola da 111 mln? Un attaccante così li può valere senz’altro. Adatto per sostituire Luis Suarez a Barcellona? Suarez ha undici anni in più. E’ più esperto, più maturo, più cinico, più feroce. Ma Lautaro può diventare più forte di Suarez“.

BAGARRE – Si è discusso molto sulle alternative offensive dell’Inter, dopo che Lukaku e Lautaro Martinez sono stati costretti agli straordinari in autunno, ma Aldo Serena è sicuro: “Sia Lukaku che Lautaro possono giocare da soli. Vedo che Alexis Sanchez si sta ritrovando e credo che Sebastiano Esposito sia una pietra preziosa: bene ha fatto l’Inter a non venderlo. Ha colpi notevoli e molta personalità, in prospettiva può diventare fortissimo”. Lazio-Inter, chi vince? “Non lo so, so solo che la vivranno come una finale. Non dimentichiamo che nel pomeriggio la Juventus gioca a Brescia. Se vince, come è probabile; Lazio e Inter non si possono permettere passi falsi. Scudetto? Bianconeri favoriti, anche se stanno facendo fatica ha un organico superiore per qualità e quantità. La corsa dell’Inter dipenderà molto da come Antonio Conte affronterà l’Europa League: se fa turn over allora avrà benzina per giocarsela fino alla fine. La Lazio mi pare matura per tutto, vince le partite sporche, sa come si fa e non ha l’impegno delle coppe. Mi piace pensare che ci sarà incertezza come non è mai successo negli ultimi anni“.

Fonte: Corriere dello Sport – Furio Zara

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.