Serafini: “Parma test, ma dopo 7 anni l’Inter pensi al Tottenham! Icardi…”

Articolo di
15 settembre 2018, 00:26
Luca Serafini

Luca Serafini – giornalista di “Milan TV” -, ospite negli studi di “Aspettando il Weekend” su Sportitalia, prova ad analizzare il prossimo doppio impegno dell’Inter, per il quale Spalletti dovrebbe prendere delle decisioni importanti facendo rifiatare qualche big

ICARDI A RIPOSO – Prova a guardare la situazione da una prospettiva più “progettuale” Luca Serafini: «L’Inter ha fatto una campagna acquisti impegnata su giocatori con grande esperienza in Italia. La partita contro il Tottenham è già un guado per l’Inter: per assurdo è l’impegno più agevole sulla carta, perché ha la meno forte delle due avversarie, senza contare il PSV Eindhoven – il Barcellona è più forte del Tottenham -, ed è in casa, in quest’ottica le scelte sono sempre condizionate. Nessun allenatore sottovaluta il Parma rispetto al Tottenham, però è normale pensarci dopo tutta la fatica che l’Inter ha fatto per tornare in Champions League dopo sette anni. Se Mauro Icardi non è a posto completamente e già manca in campo da tre settimane, non lo rischi, per questo per me contro il Parma Icardi non partirà titolare e lo capirei, perché bisogna fare i conti con il calendario: si gioca ogni tre giorni».

PARMA E TOTTENHAM – «Il Parma è un bello sparring partner per l’Inter in vista del Tottenham, soprattutto se gioca a viso aperto come fatto contro la Juventus, ribattendo colpo su colpo anziché difendersi. Contro il Parma non sarà una partita tanto diversa da quella che attende l’Inter contro il Tottenham, nonostante il livello diverso: sarà un bel test per l’Inter. Il Parma gioca e non ha molto da perdere in queste partite, mentre l’Inter deve avere i singoli belli freschi e pimpanti. L’allenatore deve sapere di vincere la prima partita in ordine di tempo contro il Parma per arrivare bene alla sfida contro il Tottenham: Luciano Spalletti deve fare scelte complicate. L’Inter Primavera ha vinto e il Milan Primavera ha perso? La differenza tra Inter e Milan a livello giovanile è che l’Inter vince i trofei, mentre il Milan porta i giovani a giocare in Serie A…».







ALTRE NOTIZIE