Scontri ultras: un arrestato indica i mandanti dell’agguato – GdS

Articolo di
30 dicembre 2018, 12:15
Stadio Meazza Curva Nord chiusa

Le indagini sugli scontri fra ultras dell’Inter e ultras del Napoli continuano. Come riporta la “Gazzetta dello Sport”, infatti, sarebbero ben tre gli arrestati: due 31enni e un 21enne. Il più giovane è stato fondamentale per la ricostruzione di una buona fetta degli eventi avvenuti prima del match di San Siro

GLI ARRESTATI – Sembra essere arrivata una svolta nelle indagini conseguenti agli scontri avvenuti fra gli ultras del Napoli e dell’Inter. Infatti gli interrogatori di convalida dei tre ultrà dell’Inter arrestati (finiti nel carcere di San Vittore con l’accusa di lesioni, lancio di razzi e rissa), hanno rappresentato dei passi avanti importanti. I 31enni Simone Tira e Francesco Baj hanno rilasciato dichiarazioni e confessioni spontanee mentre il 21enne Luca Da Ros ha risposto a tutte le domande del gip Guido Salvini che non ha convalidato gli arresti e che, di fatto, si pronuncerà solamente nella giornata di oggi.

GLI AVVENIMENTI – Da Ros ha raccontato tutto ciò che è successo nella sera che ha portato alla morte di Daniele Belardinelli, capo ultrà del Varese, investito da un Suv e morto quella stessa notte. Il 21enne ha indicato ben 4 capi ultrà della Curva Nord, uno dei Viking, 2 degli Irriducibili e uno dei Boys San. Elementi che andrebbero ad identificarsi come i mandanti dell’agguato. Ben 100-150 tifosi interisti si sarebbero ritrovati in un pub in zona Fiera e si sarebbero diretti nei parcheggi di via Zoia grazie a circa 15-20 macchine. Dopo aver recuperato due sacchi contenenti bastoni, roncole, razzi, fumogeni e martelli, le armi protagoniste dell’agguato, hanno atteso il momento dell’assalto avvenuto in via Novara, lo stradone che dalla tangenziale ovest porta allo stadio Meazza.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE