Scontri ultras Inter-Napoli, possibile svolta con dichiarazioni Piovella – GdS

Articolo di
4 gennaio 2019, 11:56
Scontri Inter-Napoli

Come riporta il quotidiano “La Gazzetta dello Sport”, proseguono le indagini sugli scontri fra ultras avvenuti nella notte di Santo Stefano, prima di Inter-Napoli. La dichiarazione del capo ultrà della Curva Nord Marco Piovella, potrebbe rappresentare una nuova svolta nella morte di Daniele Belardinelli.

DUE MACCHINE – Adesso il quadro si fa più chiaro, anche se bisogna capire come sono andate esattamente le cose tra le 19.20 e le 19.50 del 26 dicembre. Secondo il racconto fatto davanti al GIP da Marco Piovella, il capo ultras della Curva Nord in carcere perché accusato dall’altro tifoso Luca Da Ros di essere una delle menti dell’agguato, Daniele Belardinelli potrebbe essere stato colpito da due auto: la prima l’ha fatto cadere all’inizio degli scontri, la seconda gli è passata addosso lentamente, come le macchina che salgono sul marciapiede, praticamente alla fine dell’agguato.

UN SOLO DUBBIO – La ricostruzione del Rosso sembrerebbe oggi la più plausibile ed è quella su cui si concentrano le indagini tra Milano e Napoli, a seguito dei fatti avvenuti nell’immediato prepartita di Inter-Napoli. Ora, però, il problema è un altro: queste due macchine, entrambe guidate da tifosi napoletani, hanno colpito Belardinelli volontariamente, oppure per sbaglio, magari per fuggire dalla guerriglia armata?

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE