Mondo Inter

Sconcerti: «Problemi Inter, manca l’aria! Sala non è pazzo, va traghettata»

Sconcerti – giornalista sportivo -, nella consueta rubrica “Un cappuccino con Sconcerti” per il portale “CalcioMercato.com”, tratta nuovamente l’argomento Inter, partendo dallo scontro con il Sindaco Sala sul tema stadio. Il suo è un appello a salvare il club nerazzurro dai problemi legati a Suning

PROBLEMI URGENTI – Dopo l’attacco di ieri (vedi dichiarazioni), Mario Sconcerti non risparmia un altro commento critico sulla situazione nerazzurra: «Il Sindaco Beppe Sala ha sbagliato parole ma non sostanza. Bastava dire che si augurava di vedere presto Steven Zhang senza entrare in particolari che riguardano aziende private. Ma è cominciato il tempo di prendere posizione sui problemi dell’Inter. Le parole sbagliate del sindaco lo confermano: c’ è qualcosa nell’Inter che si sta cadendo addosso. E i problemi dell’Inter non sono mai solo dell’Inter. È sempre stato il calcio intero di Milano il cliente più importante del nostro campionato. Anche dal punto di vista dei risultati: dieci Champions League, trentasei Scudetti. Lo dimostrano anche i tremila miliardi messi da Silvio Berlusconi e Massimo Moratti in tutto il movimento. È tempo che si guardi più freddamente alla situazione dell’Inter, fuori dall’emotività della corsa scudetto. Con educazione e competenza, ma in fretta. Perché comincia a mancare l’aria. Qui non si tratta di salvare Zhang, a quello saprà benissimo pensarci da solo. Si tratta di traghettare l’Inter oltre i problemi di Zhang. Non si può pensare davvero che sia pazzo Sala. Ma se non vuole ascoltarla lui l’Inter, chi l’ascolterà quando tra due mesi comincerà il nuovo calcio?». Questo il pensiero di Sconcerti, che sfrutta lo scontro con il Comune di Milano per sostenere che i problemi siano più gravi del previsto.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button