Sconcerti: «Lukaku e non solo: quando la punta diventa determinante»

Articolo di
8 Febbraio 2021, 10:28
Mario Sconcerti Mario Sconcerti
Condividi questo articolo

Lukaku, Ibrahimovic e Ronaldo. La punta torna ad essere determinante per la lotta scudetto, non succedeva da parecchio tempo. Ne parla Mario Sconcerti nel suo editoriale pubblicato su “Calciomercato.com”.

CLASSIFICA INSOLITALukaku, Ibrahimovic e Ronaldo occupano i primi posti in classifica e si giocano lo scudetto con le rispettive squadre. Di questo ne parla Mario Sconcerti: «La classifica dei cannonieri è paradossalmente insolita. Primo Ronaldo, poi Lukaku, Immobile, Ibrahimovic, tutti nello spazio di due gol dopo ventuno partite. Cioè niente, stesso rendimento per tutti, tranne Ibrahimovic che ha fatto i suoi gol nella metà del tempo. Dove sta il paradosso? Nella nostra abitudine a considerare questa classifica come normale. Le squadre migliori, i cannonieri migliori. Non è così da un pezzo. Negli ultimi undici anni, quindi un’epoca, i migliori cannonieri non hanno mai giocato nelle squadre che hanno vinto il campionato. Parlo di Di Natale, Immobile, Cavani, Higuain, Dzeko, Icardi, Toni, Quagliarella. Lo stesso Ronaldo il primo anno di Juve è arrivato quarto con 21 reti, dietro a Piatek, 22. E l’anno dopo è arrivato secondo. La novità di questo campionato sta nella novità di questa classifica che sembra vecchia. È un ritorno alla grande punta determinante, a un gioco più riparato, meno brillante ma più di sostanza. Direi un buon gioco all’italiana».

Fonte: Sconcerti – Calciomercato.com.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.