Sconcerti critica: “Juventus? Inter non da Scudetto. Eriksen in imbarazzo”

Articolo di
9 Marzo 2020, 21:18
Condividi questo articolo

Sconcerti ha commentato la partita di ieri sera tra Juventus e Inter e in generale il livello dei nerazzurri. Il giornalista si concentra anche sul momento di Christian Eriksen. Di seguito le sue dichiarazioni a “Calciomercato.com”

THE DAY AFTERMario Sconcerti ha commentato la vittoria bianconera: «Juventus-Inter? E’ stata una partita molto chiara. Più che fuori l’Inter non è all’altezza. Se l’Inter vince il recupero a Genova con la Sampdoria può andare a -6 punti. Ma la verità è un’altra. Se perdi con la Juve due volte non sei alla sua altezza, tra l’altro domenica ha perso in maniera peggiore rispetto all’andata. Mi ha impressionato – dice Sconcerti – la superiorità di gioco della Juve. Barella e Vecino non s sono visti, così come Lukaku. L’Inter ha giocato bene solo 20-25 minuti. Mi è sembrato di vedere la bella dell’Inter di Spalletti, ma quella era una squadra non competitiva per lo scudetto e così questa di Conte».

UN CAMPIONE DA INTEGRARE – Mario Sconcerti ha parlato anche del contributo di Christian Eriksen (ecco le altre dichiarazioni di giornata): «Sarri aveva un uomo che poteva cambiare il destino della serata, Conte no. Non può esserlo Eriksen? Il danese non è discutibile da un punto di vista tecnico, mi sembra in imbarazzo, spaesato, sembra quasi che abbia paura di entrare e Conte ha paura di farlo entrare perché gli incrina gli equilibri della squadra».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE