Sconcerti: “Inter male con il Lecce. Conte? Stressante per i giocatori”

Articolo di
20 Gennaio 2020, 18:20
Condividi questo articolo

L’Inter ha subito una battuta d’arresto al Lecce, ritrovandosi a -4 dalla Juventus. Mario Sconcerti, sulle frequenze di “TMW Radio”, analizza il momento della squadra nerazzurra. Non mancano le frecciate ad Antonio Conte, tecnico dell’Inter.

FATICA – L’Inter ha accumulato troppa fatica, e la squadra lo dimostra in campo. Ne è convinto Mario Sconcerti che analizza il momento dei nerazzurri. Una battuta anche sul possibile arrivo di Christian Eriksen: «La fatica che pensava di aver accumulato Conte è arrivata in ritardo. Il problema dell’Inter non è la Juventus, è la Lazio che gli sta potenzialmente alla pari. Però si continua a parlare di Inter e Juventus. La squadra di Conte si è fatta recuperare 8 punti dalla Lazio. Ieri i nerazzurri hanno giocato male. Un conto è cercare di cambiare la squadra sul mercato. Che è quello che hanno fatto negli ultimi 10 anni. La cosa vera è aggiungere, non cambiare. Fino ad un mese fa lo aggiungevi Eriksen, ora lo prendi per cambiare. È un passo indietro».

​​​​​​​EFFETTO CONTE – Un duro commento di Sconcerti sulla gestione di Antonio Conte«Conte è un allenatore che si esaurisce. La Juventus si esaurì dopo tre anni, al Chelsea è durato un anno. Però è l’unico allenatore con cui sei sicuro di avere un risultato. Per i giocatori è molto stressante, anche per chi lo segue. Bisogna fare delle capriole per seguirlo. Lui continua a dire che la squadra non può dare che questo. Questo può andare bene se segui la Juventus, non con la Lazio. Ci spieghi perché è alla pari della Lazio. È questo il limite, non è essere secondi dietro alla Juve. Conte è bravo a sviare il discorso. È lui che deve spiegare perché la squadra è calata di intensità. Nelle ultime sei partite media peggiore di quella del Milan».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE