Sconcerti: “Inter dormiente. Anche Spalletti impallidito”

Articolo di
4 febbraio 2018, 17:21
Luciano Spalletti Milan-Inter

Intervistato sulle frequenze di “RMC Radio” nel corso della trasmissione “LIVE Show”, Mario Sconcerti, giornalista del “Corriere della Sera”, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando anche del pareggio di ieri sera tra Inter e Crotone

“INTER, DOPO MOURINHO ASSENZA COMPLETA” – Sul pareggio dell’Inter? «E’ stata molto simile a molte delle ultime partite dell’Inter. E’ una squadra che prima risolveva partite con spunti individuali, adesso le mancano anche quelli. E’ una squadra che è in debito di gioco spesso rispetto agli avversari perché non è una squadra organica, equilibrata e in più non stanno pesando nemmeno i singoli, sono tutti abbastanza spaventati, nessuno si prende i rischi, nessuno si prende il piacere di andare nell’uno contro uno e lascia degli spazi. E’ una squadra in questo momento veramente dormiente». Quali sono i margini di intervento di Spalletti? «Questa è un’Inter dove il miglior risultato l’ha fatto Mazzarri con il quinto posto. Fu cacciato dicendo che non era da Inter, come figura. Anche Spalletti si è impallidito molto durante il cammino dell’Inter, è stato dimostrato che la soluzione dell’Inter non sta tanto nell’allenatore ma nel trovare un equilibrio di squadra che non si è mai più trovato. Dopo Mourinho è stata un’assenza completa, non c’è mai stata la crescita di uno scalino. E’ vero che non sono mai stati presi giocatori straordinari ma come ha dimostrato anche il Crotone stasera, si può giocar bene anche senza avere i grandi giocatori. L’Inter da tempo, non da ora, né dall’epoca di Spalletti, ma da tempo gioca male».







ALTRE NOTIZIE