Mondo Inter

Sconcerti: «Inter buona ma è altro racconto, bisogna prima leggerlo»

Mario Sconcerti ha parlato delle grandi squadre del campionato di Serie A, tra cui l’Inter: le dichiarazioni del giornalista.

SQUADRE – Queste le parole di Mario Sconcerti sulle grandi squadre del campionato di Serie A all’interno del canale Spreaker di “Calciomercato.com”. «Le squadre sono praticamente tutte quelle che erano. L’Atalanta sta perdendo Romero, e Lovato non è ancora il sostituto. Sta perdendo anche Ilicic, che non c’è mai stato completamente, ma quando era vivo contava. Nella sostanza l’Atalanta, come la Juve, come il Napoli, come la stessa Roma, sono le stesse, a volte anzi un po’ smagrite».

ALLENATORI – Sconcerti ha proseguito. «Hanno cambiato allenatori, e questo pesa ma non è che fossero senza, hanno semplicemente cambiato, la differenza sarà da valutare. Allegri parla di Ramsey come di un grande regista potenziale. Ci prende in giro o fa sul serio? Allegri è ottimo, sa inventare. Pjanic era un altro Ramsey, fu inventato regista da lui. E bocciato da Sarri che ha un’idea personale di quel ruolo. Il Milan, in fondo alla giostra, è rimasto profondamente se stesso. È interessante ma non più di un anno fa».

INTER – Sconcerti sulla squadra nerazzurra e non solo. «L’Inter è buona, se non altro è completa, ma è un altro racconto, bisogna prima leggerlo. Il Napoli ha perso Demme, quello del lavoro sporco in mezzo ai giochisti. La Roma ha tanta strada da recuperare, mi sembra indietro come qualità di reparti, quindi come somma finale. Penso che stiamo tutti ancora analizzando il niente. Non può essere questo il campionato».

Fonte: Calciomercato.com – Mario Sconcerti

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button