Sconcerti da non credere: “Ieri tre episodi favorevoli all’Inter! Icardi…”

Articolo di
25 febbraio 2019, 21:40
Mario Sconcerti

Il giornalista Mario Sconcerti ha risposto alle domande dei tifosi su “CalcioMercato.com” per la rubrica “100′ minuto”, commentando anche quanto successo ieri sera in Fiorentina-Inter in termini incredibili e dicendo la sua sulla situazione relativa a Mauro Icardi

RISPOSTE DISCUTIBILI – Di seguito i passaggi delle risposte di Mario Sconcerti sui nerazzurri: «[…] Tutti ci concentriamo sul rigore, ma in Fiorentina-Inter è successo veramente di tutto. Il VAR che ha decretato il rigore è lo stesso che ha giudicato regolare e non in fuorigioco Matias Vecino dopo cinque minuti e ha giudicato falloso il contatto di Luis Muriel, che però stava tirando e non voleva colpire l’avversario. E il VAR è lo stesso che ha sbagliato sul calcio di rigore dato ai nerazzurri, perché l’intervento di Edimilson Fernandes è involontario. Giuseppe Marotta se l’è presa molto? Credo sia difficile discutere di torti quando ha avuto un gol – quello di Vecino – in sospetto fuorigioco. È chiaro che sta parlando sull’onda di una necessità che è quella di far sentire la propria voce, ed è legittimo, per carità. Sembra che l’Inter possa fare a meno di Mauro Icardi? Non contano le ultime partite, la verità è che non può fare a meno di Icardi. Perché è un capitale, un grande capitale. L’Inter ora deve dimostrare che sa gestire i grandi capitali. Non siamo a maggio, ma siamo alla fine di febbraio. Ci sono ancora tante partite da giocare e si è venuta a creare una situazione con un giocatore che dice che è infortunato, non è semplice. Ma dobbiamo ricordare che lo spogliatoio di tutte le squadre – anche quello dell’Inter ovviamente – è fatto di persone. E le persone non vogliono essere prese in giro. Qui il rischio è alto. È l’epilogo di una vecchia Inter, in cui contava il familismo, il piacere di avere i giocatori nel proprio salotto. Oggi è cambiato tutto, dappertutto. Oggi i giocatori sono aziende personali che curano i propri interessi. Ora l’Inter deve fare giocare Icardi, a qualunque tipo di costo. Finché Icardi non gioca l’Inter perde, ma non in campo, lì può anche vincere, perde in assoluto perché perde un capitale».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE