Mondo Inter

Sconcerti: “Conte pensa solo a se stesso! Eriksen utile con avversari facili”

Conte dopo la vittoria dell’Inter sulla Sampdoria si è mostrato particolarmente fiducioso e carico. Mario Sconcerti – intervenuto ai microfoni di “Maracanà”, su “TMW Radio” – attacca il tecnico nerazzurro per il suo atteggiamento durante il lockdown. Una considerazione anche su Eriksen

EGOISTAAntonio Conte è carico dopo la vittoria dell’Inter contro la Sampdoria, ma per Mario Sconcerti non basta: «Conte è dietro e deve dire che può andarli a riprendere. Senza la vittoria di ieri non avrebbe potuto: l’ha ottenuta e lo ha fatto anche bene ed era particolarmente carico. Io ce l’ho un po’ con questi allenatori – con lui, Maurizio Sarri, Massimiliano Allegri un po’ di meno -, perché nei mesi di isolamento non si sono fatti sentire. Ora il calcio ci aiuta ad andare oltre ma ci avrebbe anche fatto compagnia ascoltare Conte e Sarri. Questi tipi di allenatori mi piacciono meno perché è gente che pensa soprattutto a se stessa. Mi sembra lo faccia di più Conte, Sarri è uno che rispetta le regole della società. Conte personalmente l’ho anche cercato durante il lockdown. Quello che voglio dire è che per tante persone una parola di Conte o Sarri poteva fare la differenza in quel momento. Loro se ne sono guardati bene, hanno pensato solo di essere dei banali allenatori di Inter e Juventus. Mi fa piacere che Conte si sia ricaricato, ma mi interessa meno di due mesi fa».

VALORE IN PIÙ – L’Inter può puntare su un Christian Eriksen in più. Per Sconcerti il danese è utile soprattutto contro avversarie di medio livello: «È una variabile, finora Juventus e Lazio hanno avuto di più dell’Inter. Io penso che anche la Lazio abbia le sue variabili come Joaquin Correa, Felipe Caicedo, Jordan Lukaku. Mi sembra indubbio che Eriksen abbia trovato passo e posizione, sta giocando praticamente da attaccante. Il danese ti aiuta moltissimo a battere gli avversari facili perché è uno che sa dribblare, inventare, ti restituisce la palla di prima. Ti aiuta meno contro gli avversari difficili perché c’è da rincorrere il centrocampo. E lo ha visto. In questo momento è certamente un grosso giocatore in più».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.