Scarpini: “Inter deve gestire, occhio se non batte la Roma! Danilo e Dzeko…”

Articolo di
20 aprile 2019, 00:26
Roberto Scarpini

Roberto Scarpini – Direttore di “Inter TV” -, ospite negli studi di “Aspettando il Weekend” su Sportitalia, dà il proprio punto di vista su Inter-Roma, tra cui quello sulle probabili scelte di formazione di Spalletti, e commenta i possibili acquisti estivi, da Danilo a Dzeko

OBIETTIVO CHAMPIONS – A sei giornata dalla fine, Roberto Scarpini non se la sente assolutamente di cantare vittoria prima della certezza aritmetica: «Le difficoltà sono quelle che devi centrare un obiettivo, finché non lo centri non puoi sottovalutare nessuna partita e nessun avversario: se l’Inter vince contro la Roma è vero che si avvicina alla qualificazione in Champions League, ma se non vince e le altre che inseguono sì, il buon vantaggio di oggi diventa esiguo domani e poi c’è la Juventus… Il calendario va gestito: l’Inter rispetto a un anno fa è in una posizione di vantaggio, l’anno scorso era nelle condizioni di Milan, Lazio, Roma e Atalanta che se la giocano punto su punto, infatti ci siamo qualificati all’ultima giornata. L’Inter deve gestire gli impegni, dare continuità e non sbagliare gli appuntamenti da adesso alla fine che non sono facile né per noi né per le altre squadre».

SCELTA IN ATTACCO – Scarpini viene interpellato sul ballottaggio in attacco: «Lautaro Martinez e Mauro Icardi giocheranno insieme prima o poi? Intanto Luciano Spalletti stavolta ha la possibilità di scegliere ed è una bella cosa per un allenatore rispetto a quanto è costretto a scegliere per forza quello che ha: ci sono capitate partite con zero o con un solo attaccante… Spalletti sarà soddisfatto di avere questo tipo di “problema”. La scelta dipende dai compiti e dalle mansioni che vuoi dare al centrale del trio sulla trequarti, con Matteo Politano e Ivan Perisic ai lati: Spalletti in quel ruolo mette Radja Nainggolan, Joao Mario o Matias Vecino, cioè un centrocampista. Qualche volta Spalletti ha messo Lautaro Martinez in quella posizione, ma non frequentemente. C’è l’opzione di fare il 4-2-3-1 che diventa 4-4-2: è una soluzione, ma dipende da cosa pretende l’allenatore in base al tipo di gara. Magari nel corso della partita ti può servire inserire la seconda punta, mentre dall’inizio no. Gli allenatori preparano le patite su quattordici giocatori, non sugli undici che iniziano».

CENTROCAMPO E MERCATO – I pensieri di Scarpini si spostano dalla formazione anti-Roma al mercato estivo: «Attenzione a Borja Valero, che aveva lasciato anzitempo l’ultima partita: è vero che gli esami non hanno mostrato nessun tipo di problema, però come sempre il lavoro in settimana fa la differenza e arriva da un piccolo stop, per questo ha lavorato in maniera diversa. Se non c’è Borja Valero, ci sarà Roberto Gagliardini o qualcun altro (Joao Mario, ndr – vedi articolo). Magari Borja Valero partirà titolare e poi entrerà un altro. Edin Dzeko contro mi preoccupa molto, in futuro vedremo… Tra l’altro contro l’Inter Dzeko ha sempre fatto grandi gol. Danilo del Manchester City? Abbiamo già un Danilo sulla fascia (si riferisce a Danilo D’Ambrosio, ndr): se poi chiamano “Danilo”, chi è dei due!?».

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE