Scarpini: “Cancelo migliorato all’Inter da Spalletti! Ora Lautaro Martinez…”

Articolo di
21 agosto 2018, 22:07
Roberto Scarpini

Roberto Scarpini – Direttore di “Inter TV” -, ospite negli studi di “Calcio Tonight” su Sportitalia, parla di Cancelo, sottolineando i miglioramenti avuti all’Inter grazie a Spalletti prima di andare alla Juventus, e di quello che dovrà fare anche Lautaro Martinez

CANCELO CON SPALLETTI – Il passaggio del terzino portoghese dall’Inter alla Juventus permette a Roberto Scarpini di chiarire un concetto piuttosto evidente: «Joao Cancelo è un ragazzo che ha grandi qualità: è cresciuto molto sotto la cura di Luciano Spalletti, che gli ha insegnato a fare un lavoro che non era abituato a fare e che è tipico nel calcio italiano, fatto di tatticismi e densità. Le sue qualità dalla trequarti in su sono enormi, nella parte difensiva Cancelo è migliorato molto: non è un caso che non giocasse dall’inizio, poi è cresciuto in difesa. Quando all’Inter c’era Santiago Solari, che arrivava dal Rea Madrid, dove non si preoccupava mai di rientrare nella proprio metà campo, si rese conto che in Italia doveva fare tutta la sua fascia e un giorno disse simpaticamente: “E’ lungo il campo, si fa fatica…” (ride, ndr). Quello italiano è un calcio diverso, bisogna dare tempo ai ragazzi che vengono dall’estero».

ORA LAUTARO MARTINEZ – «Francesco Magnanelli, alla quattordicesima stagione con la maglia del Sassuolo, giocando davanti alla difesa era l’incaricato ad aggredire il trequartista dell’Inter e Lautaro Martinez si è reso conto di quello che nel calcio argentino non c’è: Magnanelli era sempre lì ad aggredirlo, gli ha dato stecche sulle caviglie e tolto via anche dei palloni, queste cose le scopri solo giocando e capisci che non puoi fare sempre una certa giocata, fa parte dell’inserimento. Lautaro Martinez è l’unico dei sette nuovi acquisti che non ha una formazione nel nostro campionato, tutti gli altri sì: lo capirà con il tempo, con gli insegnamento di Spalletti e dei compagni, sbagliando e giocando. Sta al tecnico decidere quando è il caso di metterlo in campo, a Reggio Emilia Lautaro Martinez ha giocato anche per via delle assenze, di volta in volta Spalletti sceglierà i suoi giocatori in base a quello che servirà».







ALTRE NOTIZIE