Scarpini: “Ausilio ora deve inventarsi il mercato dell’Inter! Icardi e i riscatti…”

Articolo di
23 maggio 2018, 00:36
Roberto Scarpini

Roberto Scarpini – Direttore di “Inter TV” -, ospite negli studi di “Calcio € Mercato” su Sportitalia, fa un po’ di chiarezza sui piani di mercato dell’Inter, che deve continuare a rispettare i paletti del Fair Play Finanziario nonostante ci sia l’intenzione di migliorare la rosa

ICARDI NON PARTE – Non ha paura di perdere il “suo” capitano Roberto Scarpini: «In Champions League ci siamo, per prendere i calciatori aspettiamo che inizi il mercato: c’è tempo fino al 1° luglio… Mauro Icardi resta, l’ha detto in maniera piuttosto chiara, anche Piero Ausilio l’ha ribadito più volte: la volontà è quella. Non so quanti acquisti verranno fatti, dipende anche da quanto lavoro in uscita sarà “necessario” o si sarà costretti a fare».

RISCATTI COMPLICATI – «L’operazione che riguarda Joao Cancelo e Rafinha, per quanto i ragazzi vogliano rimanere all’Inter e l’Inter sia soddisfatta del lavoro fatto con loro da Luciano Spalletti – che ci ha messo del suo per farli arrivare a questo livello -, c’è una controparte con cui trovare un accordo: non è così automatica come cosa, non è come tenersi un giocatore già tuo come Icardi, Ivan Perisic e Marcelo Brozovic».

MERCATO DA INVENTARE – «Ausilio è una persona perbene: dice le verità! Se hai un impegno firmato con la UEFA da rispettare, lo rispetti, perché l’Inter rispetta gli impegni… Ausilio negli anni si è inventato dei metodi di fare mercato per non rinunciare ai top player, pur rispettando gli impegni presi, che ci sono ancora, sono curioso di vedere cosa si inventerà quest’anno con Giovanni Gardini, perché dovranno fare qualcosa di particolare per mantenere la struttura e migliorarla».







ALTRE NOTIZIE