Scaroni: “Nuovo stadio con l’Inter? Ci sono 70 anni di gestione comune”

Articolo di
26 Settembre 2019, 14:55
Paolo Scaroni Milan Paolo Scaroni
Condividi questo articolo

Oggi a Milano sono stati presentati i progetti per il nuovo stadio che sarà costruito da Inter e Milan. Presente anche il presidente dei rossoneri Paolo Scaroni che ha rilasciato alcune dichiarazioni

IL PROGETTO – «Il Sindaco Sala non ha preso parte all’evento, ma vuole farsi un’idea con calma, ma noi lo vediamo spesso e ci confrontiamo tanto. Era qui l’assessore allo sport e funzionari del Comune. Ci attendiamo molto dai biglietti corporate, che verranno acquistati dalle società che porteranno delle entrate più grosse. Ci attendiamo più pubblico, abbiamo come media 47.000 spettatori, ora ce ne aspettiamo 60.000, gli stadi moderni sono sempre pieni. Ci sarà varietà di prezzi, alcuni molto popolari. Uno stadio da 90.000 posti lo riempi solo al derby, noi vogliamo uno stadio sempre pieno e non semi vuoto, e nemmeno troppo piccolo è buono perché non hai le entrate giuste. Avremo una concessione di 90 anni perché si costruisce sul terreno del comune e quindi diventa di proprietà del comune».

PERCHE’ UNO STADIO CONDIVISO – «Inter e Milan hanno condiviso lo stadio per 70 anni, in cui facciamo scelte continuamente, una coogestione da diversi anni. Avere un solo stadio è più sano dal punto di vista ambientale perché c’è una sola struttura. Un progetto da 1,2 miliardi necessità una forza finanziaria comune per sostenere le spese».

SENTIREMO I TIFOSI – «Noi sicuramente sentiremo l’opinione degli abbonati e di chi va allo stadio, dei cittadini e di chi abita nella zona. Vogliamo avere delle risposte da loro. Per loro lo stadio è casa, la loro opinione è rilevante».

fonte: tuttomercatoweb.com



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.