Mondo Inter

Sabatini: «Pioli all’Inter sotto pressione per Gabigol! Inzaghi benissimo»

Sabatini torna sulla negativa esperienza di Pioli all’Inter nella stagione 2016-2017, dopo che il tecnico ha vinto in Atalanta-Milan (vedi articolo). Ospite di Pressing su Italia 1, il giornalista Mediaset parla anche di Inzaghi.

L’EXSandro Sabatini parla della vetta in Serie A: «Il Milan se lo giocherà assieme a Napoli e Inter questo scudetto. È una squadra che, anche per quello che ha fatto l’anno scorso, è da scudetto. Io non vedo nessun’altra squadra oltre alle due milanesi e al Napoli. Stefano Pioli all’Inter era sotto pressione per far giocare Gabigol, che entrava e faceva un passaggio con il colpo di tacco e San Siro esultava. A ripensarci era una situazione surreale, per non dire ridicola, ma Pioli era quello anche all’Inter: ha trovato degli incastri che capitano, però il valore dell’allenatore è testimoniato anche da quello che ha fatto alla Fiorentina».

LE MODIFICHE – Sabatini va sull’attualità: «L’impressione è che Simone Inzaghi dalla panchina, oltre ai cambi, possa fare qualcosa in più. Nel senso di cambiare qualcosa con gli undici che ha in campo. Questo nel complesso di un allenatore che è bravissimo e sta facendo benissimo all’Inter, una squadra forte. Nel primo tempo Inzaghi mi è sembrato spettatore col Sassuolo, poi quando fa i cambi ha deciso. Inzaghi sta facendo più che benissimo: non ha Achraf Hakimi, Romelu Lukaku e Christian Eriksen, soprattutto non gode di tutta l’autoreferenzialità di Antonio Conte dal punto di vista economico. Edin Dzeko è meglio di Lukaku: tecnicamente è più bravo, poi uno ha ventotto anni e l’altro trentacinque. Dzeko era due anni che a Roma non andava d’accordo con Paulo Fonseca, è evidente che era due anni separato in casa».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button