Mondo Inter

Rummenigge: “Final 8? Champions League più attraente! Ora riforme”

Rummenigge ha rilasciato un’importante intervista a Kicker, parlando delle modalità da stabilire per la Champions League nelle prossime stagioni. Il dirigente sportivo spinge per puntare maggiormente sulle fasi a eliminazioni diretta

NUOVA FORMULAKarl-Heinz Rummenigge commenta con entusiasmo le modalità per la Champions di quest’anno: «Final 8? La modalità colpirà come una bomba. La più grande emozione per i fan è il sistema a eliminazione diretta. In due partite vince sempre la squadra migliore, in base all’esperienza, mentre tutto è possibile in una sola partita. Puoi battere una squadra migliore o perdere contro una squadra peggiore – dice Rummenigge -. C’è una discussione sulla riforma per il 2024. Se posso esprimere il mio parere, dobbiamo fare qualcosa quando si tratta della fase a eliminazione diretta. Non credo ci sia bisogno di una fase a gironi allargata. E’ già stata decisa con otto gironi e quattro squadre alla quarta o quinta giornata. Questo non fa cadere il pubblico dalle sedie. Dobbiamo assicurarci di puntare di più sulla fase ad eliminazione diretta. Devi prendere decisioni sapienti in modo che la riforma porti a un maggiore appeal sulla Champions League».

TEMPO DI RIFORMERummenigge parla anche delle riforme da stabilire: «L’ECA, le leghe, sono coinvolte perché devono convivere con gli effetti. I colloqui iniziano adesso. Il piano originale prevedeva una decisione da prendere a novembre, cosa che non riesco a immaginare. Non bisogna mettere pressione. La cosa più importante è che alla fine si trovi una riforma che renda la Champions League ancora più attraente e non più ampia. Sono un amico della qualità, non della quantità. Dovrebbe esserci una riforma? Ci saranno riforme. Questa è una decisione fondamentale per il calcio europeo. Ci sono diverse opzioni sul tavolo; io raccomando la qualità alla quantità».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button