Rongoni (Lione): “Ripresa? Rischio infortuni. Da allenare anche la mente!”

Articolo di
4 Maggio 2020, 10:34
rongoni-lione
Condividi questo articolo

Paolo Rongoni, ex preparatore tra le altre di Roma e Marsiglia, oggi del Lione (avversario della Juventus in Champions League) nel corso di un’intervista alla “Gazzetta dello Sport” ha parlato del rischio infortuni dopo la ripresa degli allenamenti.

INFORTUNIPaolo Rongoni, preparatore atletico del Lione, parla della ripresa degli allenamenti e inevitabilmente del rischio infortuni: «Per tornare in forma ci vorranno almeno tre settimane, forse anche quattro. I primi quindici giorni saranno di allenamenti individuali, poi servono un paio di settimane di sedute collettive. Il problema più grande è ricostruire l’aspetto metabolico, seguendo anche il lato psicologico. Questa è una situazione diversa dalla preparazione precampionato. Sarà fondamentale allenare anche la mente. È per questo che dico che bisogna introdurre subito il pallone: perché è lo strumento di lavoro e perché si possono fare lavori rispettando il distanziamento anche con la palla. Sarà importante riattivare l’attività cardiovascolare. Il cuore è un muscolo, va allenatore, ha bisogno di stress. La ripresa dovrà essere progressiva, il rischio più grande è quello di aumentare subito l’intensità. Quelli muscolari sono i più probabili, soprattutto sulla catena posteriore. Mi vengono in mente i flessori, ad esempio: stare maggiormente seduti, dormire di più comprime la colonna vertebrale. Se si dovesse tornare a giocare ci sarà un tour de force, con gare ogni tre giorni. Sarà decisivo il turn-over e il gruppo. Un giocatore ben allenato regge bene fino al 75′, di solito pesano gli ultimi 15 minuti. Ma da quando c’è la VAR si gioca in media oltre i cento minuti ed allora lo sforzo è più grande. Dovremmo convivere con il virus».

Fonte: Gazzetta dello Sport.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE