Mondo Inter

Rizzoli: “Rigore alla Lazio? Lo diamo 99 volte su 100! VAR a chiamata…”

Rizzoli – responsabile e designatore della CAN A -, intervenuto a “Radio Anch’io Sport” sulle frequenze di Rai Radio 1, risponde alle polemiche della Fiorentina dopo l’episodio del rigore assegnato alla Lazio. In discussione il VAR, il suo utilizzo e la possibile evoluzione

MALIZIA GIUSTIFICATA – Il rigore (generoso…) concesso alla Lazio contro la Fiorentina ha creato giuste discussioni, Nicola Rizzoli gioca in difesa: «Il calcio non è una scienza esatta. Se guardiamo la dinamica dell’azione, era difficilissimo dal campo vedere qualcosa di diverso con il contatto tra Felipe Caicedo e Bartlomiej Dragowski. C’è stata malizia dell’attaccante biancoceleste, il 99% degli arbitri avrebbe dato quel rigore».

SPETTACOLO PRESERVATO – Rizzoli spiega il perché dello scarso utilizzo del VAR: «Non si va a vedere l’episodio dubbio perché ha dinamiche e qualità che rendono questo sport bello. E i dubbi possono essere tanti. Se dovessimo utilizzare la tecnologia per redimere i dubbi, si andrebbe a incidere molto. Per questo si va a correggere solo errori chiari ed evidenti. Il VAR non serve per redimere dubbi, altrimenti rovinerebbe la spettacolarità. Il ruolo del VAR non è ancora professionale, nel giro di qualche anno saranno tutti professionisti. Il protocollo può essere migliorato, il progetto VAR è giovane e quindi anche attraverso gli errori verrà perfezionato».

NORMATIVA MIGLIORABILE – La proposta del VAR a chiamata convince a metà Rizzoli: «Può essere una considerazione. È una scelta fatta dall’ente che gestisce regole e protocollo. Il problema si sente maggiormente in Italia rispetto ad altre nazioni. Non avrei nulla di ostativo, però dobbiamo tenere in considerazione che siamo all’interno di un sistema di competizioni europee e mondiali, per cui le regole devono essere uguali. Ma al momento non è un argomento in discussione. Bisognerebbe provarlo, ma potrebbe non togliere le polemiche».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.