Rapid Vienna, rinnovo Icardi, Spalletti: ora conta solo l’Inter – GdS

Articolo di
13 febbraio 2019, 10:51

Come riporta la “Gazzetta dello Sport”, in occasione della sfida di Europa League contro il Rapid Vienna, gran parte della dirigenza sarà presente. Da Beppe Marotta fino a Piero Ausilio e Giovanni Gardini: ma rinnovo-Icardi e situazione-Spalletti a parte, ora conta solo l’Inter.

TUTTI PRESENTI – “Il pranzo di ieri è stato un primo segnale di distensione, tanto più che Marotta si è presentato ad Appiano malgrado fosse debilitato da una forte influenza che con ogni probabilità lo costringerà anche a saltare la trasferta di Vienna, visto che la squadra oggi partirà per l’Austria e l’a.d. non si è ancora pienamente ristabilito. Insieme a Marotta e Spalletti ieri c’erano il d.s. Piero Ausilio e il cfoo Giovanni Gardini, che prima avevano assistito all’allenamento della squadra: insomma, l’area sportiva al completo per dare un definitivo calcio alla crisi (quella dei risultati era già stata interrotta a Parma), per mettere fine alle polemiche ed evitare il fuoco amico nel prossimo futuro”.

PRIMA L’INTER – “Perché l’intento è comune e mette al centro di qualsiasi discorso il bene dell’Inter. Lo ha ribadito Marotta in Lega lunedì («È giusto chiarire con Spalletti, sono situazioni da gestire nell’interesse di tutti») e lo ha sempre sottolineato Spalletti sin dal primo giorno in cui è arrivato a Milano. Da qui a giugno niente più distrazioni o incomprensioni e fronte comune verso gli obiettivi societari, poi si tireranno le somme. Solo attraverso i risultati Luciano potrà tenersi ancora l’Inter. Al rinnovo di Icardi, invece, penserà il club”.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE