Questione contratti, in Serie A i club sono divisi: i motivi – TS

Articolo di
27 Aprile 2020, 09:56
Logo Serie A 2019-2020 Inter-News
Condividi questo articolo

“Tuttosport” fa il punto sulla questione dei contratti in scadenza. La Serie A deve trovare una linea comune.

PUNTO DA CHIARIRE – Uno dei nodi ancora da sciogliere che può condizionare la ripresa della stagione riguarda i contratti in scadenza il 30 giugno. All’ultima riunione delle parti in causa la nota della Figc rimandava a un “necessario approfondimento che Leghe e Aic faranno in tempi brevi per la definizione del prolungamento dei contratti in scadenza il 30 giurno”. Sono passati pochi giorni quindi non ci sono aggiornamenti. Ma al momento non risultano nemmeno appuntamenti fissati per discuterne.

POSIZIONE AIC – Tommasi la scorsa settimana ha comunicato la disponibilità dell’Aic a una riunione a distanza per risolvere la questione. Il sindacato calciatori è d’accordo con la linea tracciata dalla Fifa che propone l’estensione automatica dei contratti fino al termine della stagione in corso. Basta che venga chiaramente precisato un aspetto: l’ingaggio della prossima annata dovrà restare immutato, senza diminuzioni proporzionali alla diminuzione dei mesi, visto che si potrebbe ricominciare a settembre/ottobre.

CLUB SCETTICI – I club però devono ancora decidere che linea tenere. Sul prolungamento automatico si ripropone la divisione tra chi vuole interrompere definitivamente la stagione e chi vuole invece portarla a termine. Le società più scettiche non hanno interesse ad accogliere un principio che potenzialmente può spingere verso una causa i calciatori in scadenza e già d’accordo con altri club. La situazione è delicata: il timore è che la raccomandazione Fifa non ha valore vincolante davanti a un tribunale ordinario. L’ultima parola spetta al contratto di lavoro del singolo calciatore. Un pericolo talmente concreto che gli stessi componenti dell’ufficio legale Fifa hanno espresso qualche perplessità. Chi vuole riprendere invece è incline a seguire la linea Fifa.

LINEA DA TROVARE – Questa differenza di visione andrebbe ricomposta prima di parlare con l’Aic. Non è facile però trovare una soluzione. La scadenza del 30 giugno ha possibili implicazioni legali nei rapporti tra squadre e tesserati. Questo costituisce uno degli ostacoli più concreti a un’intesa complessiva. Questa settimana potrebbe esserci una nuova assemblea della Lega Serie A.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE