Proposta di legge per gli stadi storici: Inter, svolta per San Siro? – GdS

Articolo di
7 Maggio 2020, 10:06
Stadio Meazza San Siro Inter-Benevento
Condividi questo articolo

Proposta di Legge per aiutare i club nel rimettere mano sugli impianti storici. Inter e Milan hanno già tracciato la loro via, ma un allentamento delle procedure burocratiche potrebbe rendere più snello il percorso verso un nuovo San Siro. I dettagli

L’INIZIATIVA – La politica sta prendendo coscienza della necessità di favorire le società, piccole e grandi, che hanno la volontà di restaurare i vecchi stadi o di realizzarne di nuovi. Il dopo Covid-19 offre al Governo e, in generale alla politica, la possibilità di combattere finalmente la burocrazia e tutto quello che frena gli imprenditori nel realizzare strutture di proprietà. Inter e Milan hanno già in piedi un progetto per modernizzare San Siro, ma una delibera in questa direzione è sempre ben accetta.

NON SOLO SAN SIRO – In Parlamento è già stata depositata a firma della senatrice Pd Rosa Maria De Giorgi una Proposta di Legge che interviene sul restyling degli stadi di interesse storico: «Gli stadi Comunali anche se tutelati come beni di interesse storico o riconosciuti come monumenti nazionali potranno essere ristrutturati con la sola delibera dell’Amministrazioni Comunali competenti. Il nuovo progetto autorizzato dalle Soprintendenze dovrà mantenere parti esterne del precedente stadio in grado di assicurare la memoria e la tradizione architettonica. Con la ristrutturazione scompare il consumo di nuovo suolo e si evita il decadimento di certi impianti».

NUOVO CHE AVANZA – Il Covid-19 ha ritardato il percorso di questa proposta di Legge. Adesso dovrà passare attraverso un confronto con il ministro della Cultura Dario Franceschini. Ma chi, oltre ad Inter e Milan, può essere interessato al restyling del suo stadio-monumento? Di sicuro il Bologna che è molto avanti nel progetto di ammodernamento del Renato Dall’Ara. Ma manifestazioni di interesse sono arrivate anche dal Parma. Per San Siro, che al di là dello stadio monumento ha una valenza storica, il progetto è quello di trasformarlo in una sorta di arena dedicata a diversi sport.

SPINTE RIFORMISTE – Ci sarebbe poi, l’Artemio Franchi di Firenze. Quando potrà tornare in Italia Rocco Commisso incontrerà il ministro Franceschini. Ma come favorire la realizzazione di nuovi impianti? La politica presto si confronterà su questo tema con il progetto che sta prendendo corpo presso la Lega Serie A. C’è un tavolo di lavoro promosso da Joe Barone, direttore generale della Fiorentina e dal presidente Paolo Dal Pino. Molti club si augurano che la richiesta che verrà consegnata al Governo porti a qualcosa di concreto.

MENO VINCOLI – Roma, Inter, Milan, la Fiorentina e altri club sono decisi a realizzare nuovi stadi ai quali abbinare realtà commerciali. Il progetto di un nuovo San Siro viaggia proprio in questa direzione: ciò che serve per aumentare il fatturato dei club. Da due mesi in Lega si sta lavorando a questo progetto-proposta con l’aiuto di professionisti del settore. Il calcio italiano chiede una brusca accelerazione sul fronte infrastrutture e chiede al Governo aiuti concreti. Progetti che serviranno, di sicuro, ai club ma che porterebbero benefici economici anche alla città.

Fonte: La Gazzetta dello Sport – Luca Calamai


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE