Ponciroli: “Inter molle. Spalletti meglio maleducato che social!”

Articolo di
7 febbraio 2018, 17:05
Fabrizio Ponciroli

Fabrizio Ponciroli – Direttore della rivista “Calcio 2000” -, nel consueto editoriale per il portale “Tutto Mercato Web”, tratta l’argomento Inter dicendo la sua sul caos generato intorno a Spalletti dopo le dichiarazioni “rubate” nelle ultime ore

PROBLEMA INTER – “Problemi all’Inter. In campo la squadra è molle, con poche idee e pure confuse. A tutto questo aggiungete un Luciano Spalletti che non riesce proprio a restarsene in silenzio. Non lo biasimo, non deve essere facile gestire tutta la rabbia che sta accumulando nel vedere la sua Inter sbandare a destra e sinistra, senza una rotta ben precisa. PS doveroso: quando l’ultimo arrivato (Rafinha in questo caso) viene indicato come il ‘Salvatore della Patria’ non è mai un bel segnale. Andiamo avanti”.

CASO SPALLETTI – “Caro Luciano, perché rispondere proprio a tutti? La chiacchierata informale tra Spalletti e alcuni tifosi giallorossi, è una mazzata ulteriore al già teso ambiente nerazzurro. Vero, i tifosi hanno registrato, a sua insaputa, la chiacchierata. Vero, il giornale poteva evitare di spiattellare tutto. Vero, ci sono tante verità nelle sue parole ma, mi chiedo io, è il momento di scatenare ulteriori polemiche? Secondo voi, uno come Massimiliano Allegri, cadrebbe mai in un tranello simile? Siamo in un mondo completamente ‘social network’. Nei film e telefilm americani, sentiamo spesso la frase: ‘Tutto quello che dirà, potrà essere usato contro di lei’. Ecco, vale anche per i personaggi pubblici dell’amato calcio. Non c’è più privacy, tutto è condivisibile e condiviso, anche contro la propria volontà. E, allora, caro Luciano, meglio passare per maleducato e tirare dritto, senza rispondere a niente e nessuno, piuttosto che finire in prima pagina per parole dette magari dopo una buonissima cena in completo relax. Non ci si può fidare più di nessuno, neppure dei diritti TV…”.







ALTRE NOTIZIE