Mondo Inter

Pieri: “Rigore Fiorentina-Inter, Abisso non se l’è sentita. Poi una soluzione”

Tiziano Pieri critica fortemente, ma non condanna, l’operato di Rosario Abisso durante Fiorentina-Inter di ieri sera. L’ex arbitro, ospite di “Zona 11 PM” su Rai Sport +, ha provato a spiegare come sia stato possibile confermare l’incredibile rigore costato il 3-3 al 101′.

ERRORE INCONCEPIBILETiziano Pieri prova a capire quale sia stata la base dell’errore principale di Fiorentina-Inter da parte di Rosario Abisso: «Questo ragazzo è andato in difficoltà, a mio modo di vedere. La partita l’ha diretta, nelle parti neutre del campo, anche abbastanza bene ma le decisioni poi importanti le ha toppate tutte, perché è dovuto ricorrere per ben tre volte all’on field review con due overrule, cioè due cambi di decisione, e una terza dove molto probabilmente non se l’è sentita. Si è portato dietro quella percezione che ha avuto dal campo, che sono due partite diverse quella che vedi in campo e quella che vedi al monitor, lui non ha avuto la capacità di lasciarsi resettare quella visione del campo e riproporre un’azione nuova davanti al monitor, magari usufruendo di quello che aveva visto in campo e cercare di fare un collage per prendere la decisione giusta. Peraltro, a mio modo di vedere, era anche molto semplice: lì è andato in corto circuito».

COME SI CAMBIA?«Dobbiamo affrontare e poi capire le soluzioni: oggi dobbiamo criticare Abisso e sottolineare gli errori ma poi recuperarlo, sarà il designatore (Nicola Rizzoli, ndr) a tenerlo fermo e poi dovrà recuperarlo piano piano. Credo che poi bisognerà trovare una soluzione: alla luce di quello che è successo l’AIA dovrà lavorare sul professionismo del VAR. Devono lavorare su Rizzoli, come sta facendo, sulla centralità del campo e sviluppare i talenti, ma soprattutto lavorare su un ruolo di varisti specializzati: mi vengono in mente Paolo Silvio Mazzoleni e Luca Banti che smetteranno a fine campionato, potrebbero essere proprio loro che inizieranno questo ruolo di specialisti. Poi cambiare anche una parte di protocollo, che ti dice: “Vai e cambia decisione, questo non è calcio di rigore”, e l’arbitro va a vedere e cambia decisione».

FIORENTINA-INTER FALSATA«Due punti persi dall’Inter? Su questo sono d’accordissimo con Giuseppe Marotta (vedi articolo): riferito al contesto della gara sì, quando parla di campionato c’è ancora da giocare. Tutte le squadre comunque si sentono delegittimate e a volte condannate dal VAR, la stessa Inter ha avuto un vantaggio a Roma (il rigore non dato per fallo di Danilo D’Ambrosio su Nicolò Zaniolo) ma riportiamo tutto a un equilibrio del campo. Non siamo all’ultima giornata di campionato: in questa gara ha ragione, hanno perso due punti perché era nel recupero. Il VAR non deve essere messo in discussione se non per portare dei correttivi e delle migliorie».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh