Perisic-Icardi-Ljajic, adesso servono i gol – GdS

Articolo di
15 gennaio 2016, 10:12
manaj melo icardi perisic

La “Gazzetta dello Sport” si concentra sull’attacco dell’Inter. Il tridente più recente, quello composto da Perisic-Icardi-Ljajic, ha segnato dodici gol in campionato. Troppo pochi per una squadra come l’Inter.

DA MIGLIORARE – L’Inter per cambiare marcia ha bisogno di una sterzata del PIL. Il PIL nel solito gioco delle iniziali è il tridente Perisic-Icardi-Ljajic, quello che Mancini sta usando per la formazione titolare. I tre finora hanno segnato la metà dei gol della squadra, ma i numeri non sono paragonabili nè a quelle delle rivali in campionato nè ad altri attacchi della storia recente dell’Inter.

GOL CERCASI – Perisic, Icardi e Ljajic hanno segnato dodici gol dei ventiquattro dell’Inter in diciannove giornate. Gli attacchi di Napoli, Fiorentina e Juventus viaggiano alla media di quasi due reti a partita. I nerazzurri hanno fatto dell’1-0 un punto di forza e un marchio di fabbrica, ma ogni tanto è meglio rischiare meno. Da Icardi ci si aspetta sempre molto, ma con sei gol nelle ultime otto partita non si può certo accusarlo. Perisic e Ljajic invece sono fermi a due reti a testa e sono chiamati a migliorare, anche se entrambi hanno nelle corde diversi assist.

NUMERI STORICI – Da quando la Serie A è a venti squadre nessun tridente nerazzurro aveva segnato così poco. Le migliori annate sono state la 2004-05 (Adriano-Vieri-Martins) e 2007-08 (Ibrahimovic- Cruz-Suazo) con ventisette centri. Lo scorso anno Icardi-Osvaldo-Palacio arrivavano a diciassette. Il bilancio attuale si avvicina al 2011-2012, quando Milito-Pazzini-Forlan assommavano quattordici gol.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE