Pedullà: “Serie A, non parliamo di maggio! Scudetto difficile da assegnare”

Articolo di
28 Marzo 2020, 07:23
Alfredo Pedullà
Condividi questo articolo

Pedullà crede che, se la Serie A ripartirà, non lo farà prima di giugno. Il giornalista, in collegamento da Roma per “Sportitalia Mercato”, pone in aggiunta dei dubbi sul fatto di assegnare lo scudetto ora nel caso in cui il campionato non dovesse riprendere.

FERMI TUTTI – Ad Alfredo Pedullà non piacciono certe ipotesi sulla Serie A: «Assegnare uno scudetto con dodici partite da giocare per me è una cosa difficile da digerire. Assegnarlo con dodici partite da giocare, eventualmente a tavolino cristallizzando la classifica, è ancora più difficile da digerire. Bisognerà capire quanto sarà lunga questa situazione, e fare delle tempistiche fra un mese. Non parliamo di maggio, perché sinceramente sul giorno dopo giorno io faccio molta fatica. Capisco la decisione della Federazione Italiana Rugby (vedi articolo), però a un certo punto mi devo fermare e faccio fatica ad andare oltre. Ci sarà poi una riunione, sperando che la nottata sia passata, che permetterà di avere un minimo di barlume su quello che dovrai fare nel mese e mezzo successivo. Se va bene a tutti giugno e ci saranno le condizioni ne potremo parlare fra un mese, ma adesso non ci sono le condizioni. Scudetto a tavolino in Serie A? Dal mio punto di vista sono per il no. Ci sono trentasei punti, faccio fatica di pensare che si possa assegnare un campionato cristallizzando la classifica di ora. Formalmente io sarei per la non assegnazione, c’è un cammino ancora troppo lungo da percorrere».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE