Pedullà: “Conte forzi la mano, Inter troppo monotona! Una variante”

Articolo di
18 Novembre 2020, 07:47
Alfredo Pedullà Alfredo Pedullà
Condividi questo articolo

Per Pedullà è arrivato il momento che Conte modifichi qualcosa nell’assetto dell’Inter. Il giornalista, in collegamento da Roma per “Sportitalia Mercato”, sostiene che il tecnico debba variare l’impostazione tattica e la gestione delle sostituzioni.

NOVITÀ DOPO LA SOSTA – Per Alfredo Pedullà, finiti gli impegni con le nazionali, si dovrà vedere un’Inter diversa per superare le difficoltà di inizio stagione: «Mi aspetto una regolarità adesso. Non parlo di partite svolta, siamo a novembre, ma mi aspetto regolarità. L’Inter ha avuto altri giorni pesanti. È vero che la prospettiva è verso il Real Madrid, e l’infortunio di Sergio Ramos mostra tutte le problematiche di questo periodo. Cosa dovrebbe fare Antonio Conte? Ci vorrebbe una variante: il 3-5-2 non dev’essere solo quello, e le sostituzioni. Deve forzare un po’ la mano, non essere banale. Mi sembra un po’ monotono il cliché: c’è troppa routine, mentre quell’organico ti consentirebbe di fare qualcosa di diverso. Il 3-4-1-2 è una forzatura, una cosa fatta strada facendo per inserire Christian Eriksen. Io da Conte mi aspetto qualcosa di più del togliere i due esterni, vedo cose troppo sistematiche. Di Eriksen è meglio non parlarne: è un anno che ne parliamo e ci siamo fatti male da soli».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.