Parisi: “Messi rovinerebbe gerarchie Inter! Si adatta? E non so se Zhang…”

Articolo di
18 Agosto 2020, 13:47
Fabio Parisi Fabio Parisi
Condividi questo articolo

Parisi – procuratore sportivo -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, si esprime sulla stagione dell’Inter, ancora in corsa per l’Europa League. Tanti complimenti per Conte, Marotta e la coppia Lukaku-Lautaro Martinez. Parere controcorrente sul possibile arrivo di Messi

UPGRADE INTER – Nonostante la vittoria che porta l’Inter in finale di Europa League, si torna a parlare dello sfogo di Antonio Conte a Bergamo, che Fabio Parisi riassume alla perfezione: «Si nota la grandissima qualità di un dirigente come Beppe Marotta nel far rientrare la cosa. Anziché farla diventare un danno per la squadra, l’ha fatta diventare un punto di forza. Poi bisogna vedere innanzitutto le strategie che portano le persone, come Conte in questo caso, a dire certe cose. Sono strategie fatte perché uno la pensa in un modo e le usa “di comodo”, perché si è accorto in quel momento di volere qualcosa per dare una scossa per motivare tutti. Può essere stata quella la scossa decisiva per l’Inter. I risultati in campo parlano da sé. Dopo quel momento l’Inter ha cambiato marcia e sta facendo un finale di stagione incredibile. In campionato ha fatto quello che doveva fare, arrivando a -1 dalla Juventus dopo anni in cui si finiva anche a -20. L’Inter sta facendo bene, la competizione da vincere quest’anno era l’Europa League ed è arrivata in finale, dimostrando di meritarsela perché ha annientato tutte quelle che ha affrontato».

NO A MESSI – Si passa poi agli investimenti e in particolare al mercato, su cui Parisi non ha dubbi: «Appena ha potuto, nel momento giusto, Steven Zhang è tornato direttamente a contatto con la società prima della stra-vittoria in semifinale e della finale da giocare. Questo è un segnale positivo. Le proprietà straniere sono ben accette se investono nelle nostre società, ma devono essere presenti in Italia. Lautaro Martinez? Tra Inter e Barcellona, la squadra del futuro è l’Inter non il Barcellona. Stimo tantissimo Romelu Lukaku, che forse anche per merito di Conte adesso ha acquistato anche maturità e consapevolezza della sua forza, e la esprime anche nelle partite importanti. Lukaku è il vero trascinatore dell’Inter. Lionel Messi rovinerebbe le gerarchie che si sono costruite nello spogliatoio dell’Inter. Chi sta dando il massimo si sente leader e stella. Se arriva un altro, grandissimo come Messi, ma che non è detto che si adatti tecnicamente – anche perché sta modificando il suo stile di gioco arretrando di dieci metri -, può far perdere certe sicurezze acquisite. Come operazione di marketing sarebbe sicuramente interessante, ma non so e la Famiglia Zhang voglia affrontarla dopo aver visto il lavoro impostato che prospetta un futuro importante».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.