Mondo Inter

Pardo: “Conte aveva bisogno di adrenalina. D’Ambrosio sottovalutato”

Pierluigi Pardo, noto telecronista di DAZN, ha commentato il percorso dell’Inter di Antonio Conte in Europa League, in vista della finale contro il Siviglia. Le sue dichiarazioni durante la trasmissione “Tutti Convocati”, condotta assieme a Carlo Genta

EQUILIBRIOSiviglia-Inter non sarà una gara come le altre. La posta in palio è altissima anche per tutto il calcio italiano, secondo Pierluigi Pardo: «Spero sia l’inizio di una lunga serie di successi per il calcio italiano. Spero ci sia una sterzata. Qualcosa abbiamo visto con le finali della Juventus, ma erano soltanto briciole, gli anni dieci sono stati complicati per il nostro calcio. L’unico elemento che rende discutibile l’Europa League è la retrocessione delle terze dalla Champions. In ogni caso, mi aspetto una grande notte. Sfogo di Antonio Conte post Atalanta? Lui ha bisogno di botte di adrenalina. Sono dell’idea che quello sfogo fosse uno scatto di grinta necessario per ricaricarsi. Non lo giustifico ma sarebbe assurdo censurare il dibattito che si è generato nei giorni successivi. Anche perchè l’Inter e Conte sono nella stessa situazione. Follia privarsi di Conte, da parte dell’Inter, e viceversa. Posti migliori del club nerazzurro per crescere, con un progetto, non ne vedo. Così come di allenatori migliori di Conte ne vedo pochi. Comunque qualche uscita pubblica andrà limata. Danilo D’Ambrosio? Se non ha problemi fisici, è forte. Ma anche molto sottovalutato».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.