Paparesta: «Inter-Juventus difficile. Che rischio annullare gol ad Adriano!»

Articolo di
13 Gennaio 2021, 11:52
Gianluca Paparesta Gianluca Paparesta
Condividi questo articolo

Paparesta – ex arbitro -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, spiega le difficoltà nel prendere decisioni in una partita come Inter-Juventus. E l’aneddoto sul gol annullato ad Adriano ne è la dimostrazione

DERBY D’ITALIA UNICO – La settimana che porta alla partita più attesa del campionato italiano è ben nota a Gianluca Paparesta, che l’ha arbitrata più di una volta: «Inter-Juventus di una decina-quindicina di anni fa era uno partita durissima e difficile da arbitrare, ma con una cornice di pubblico unica. E poi si decideva sempre lo scudetto. Forse Inter-Juventus a Milano era più difficile da arbitrare rispetto a Juventus-Inter a Torino. Lì c’era un clima di guerra dal riscaldamento all’ultimo secondo, tra società, allenatori, squadre e tifosi. Però poi si concludevano bene, quindi OK. Le preoccupazioni erano tante. Ma se fai questo mestiere, sai che devi essere pronto a prendere un carico di responsabilità importante».

LA PUNIZIONE DI ADRIANO – Paparesta racconta un episodio risalente alla Serie A 2005/06: «In un Inter-Juventus in cui ho fischiato un calcio di punizione indiretto, fece gol Adriano calciando in porta direttamente. Rimasi solo io con il braccio alzato e dovetti dare il calcio di rinvio mentre lo stadio festeggiava. Purtroppo dovetti farlo, era rimasto con il braccio alzato per due minuti e non lo ha notato nessuno! Vi lascio immaginare il clima… Punizione bellissima, tra l’altro. Gianluigi Buffon per fortuna mia non l’ha nemmeno toccata e l’ho potuto annullare perché non l’ha toccato nessuno, dando rimessa dal fondo (ride, ndr). A quei tempi non c’era neanche il VAR a supporto dell’arbitro. Con 80.000 tifosi allo stadio, se uno ci pensa, abbassa il braccio, che ormai era ingessato (ride, ndr). Peccato anche annullarlo perché Adriano ha fatto un gol bellissimo. Peccato fosse irregolare. Se avessi avuto il VAR, sarebbe stato un aiuto per tanti episodi. Non per questo, che era facile. Anche se il VAR mi avrebbe dato la certezza sul tocco. Ci fosse stato, dopo l’annullamento non sarei uscito vivo da San Siro (ride, ndr)».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.