Paparesta: “Il 5 maggio c’erano solo tifosi dell’Inter”

Articolo di
5 Maggio 2016, 20:49
Condividi questo articolo

L’ex arbitro, attuale presidente del Bari, ricorda quella maledetta partita contro la Lazio in cui l’Inter perse uno scudetto che sembrava già vinto

Il significato simbolico del 5 maggio 2010, la prima gemma del Triplete con la Coppa Italia vinta sul campo della Roma, è molto forte per l’esorcismo fatto a una data che fino a quel momento suonava come maledetta alle orecchie del tifoso interista, il 5 maggio del 2002 in cui l’Inter, sconfitta all’Olimpico contro la Lazio, perse uno scudetto che sembrava già vinta. Il presidente del Bari Gianluca Paparesta, che arbitrò quella partita, ha ricordato quel pomeriggio romano ai microfoni di TMW Radio: «Tanti tifosi si aspettavano questa partita, tutti confidavano nella vittoria dello Scudetto. Lo stadio Olimpico era monocorde, c’erano solo tifosi dell’Inter, poi c’era la concorrenza della Roma per lo Scudetto. Era una situazione molto particolare, tutti tifavano per una squadra che non riuscì a vincere. Dai primi minuti del secondo tempo c’erano uno stadio in completo silenzio».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer






ALTRE NOTIZIE