Paparesta: “Conte vincente, giusto il suo ingaggio! Inter lo ha preso per…”

Articolo di
15 Luglio 2020, 07:31
Gianluca Paparesta Gianluca Paparesta
Condividi questo articolo

Paparesta – ex arbitro -, ospite negli studi di “Sportitalia Mercato” su Sportitalia, difende Conte dalle accuse piovute in studio sia per il primo anno all’Inter sia per l’ingaggio annuo

RIVOLUZIONE INTER – Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Deve saperlo bene l’attuale allenatore nerazzurro, attaccato da ogni parte. Dopo le parole di Alfredo Pedullà (vedi articolo), è Gianluca Paparesta a prendere le difese del tecnico interista: «Chi ha preso Antonio Conte conosceva pregi e difetti, perché è molto schietto. Anzi, a volte dice cose che sarebbe anche più opportuno tenere all’interno. Ma l’ha sempre fatto nelle sue esperienze. Se prendi Conte sai che ci sono aspetti positivi, perché è un vincente che ha vinto tanto, anche se quest’anno non è riuscito a vincere al primo anno come al solito. Non sono una sorpresa le sue esternazioni. Stagione fallimentare? L’Inter è seconda in classifica in un campionato un po’ anomalo. Conte lo conoscevano tutti a livello caratteriali, Beppe Marotta in primis. Come allenatore ha vinto tutto, è un professionista ed è giusto che gli diano 11 milioni all’anno d’ingaggio. Conte è stato chiamato per rivoluzionare l’Inter attraverso un progetto di più anni e ha avuto anche problemi legati agli infortuni durante la stagione». Questo il pensiero di Paparesta, in versione voce fuori dal coro.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.