Palmeri: “Inter, tutto in 5 giorni! Situazione sfavorevole. E se non passa…”

Articolo di
28 novembre 2018, 00:32
Tancredi Palmeri

Tancredi Palmeri – giornalista di BeIN Sports e tifoso interista -, nel consueto editoriale per il portale “Tutto Mercato Web”, spiega perché questa settimana sarà decisiva per tutta la stagione dell’Inter, che se la vedrà prima con il Tottenham in Champions League e poi con la Roma in Serie A

TUTTO IN 5 GIORNI – L’editoriale di Tancredi Palmeri è dedicato ai prossimi impegni nerazzurri: “Metà stagione dell’Inter passa da questi cinque giorni, da ‘Wembley’ e dallo Stadio ‘Olimpico’. E se vi sembra che si stia esagerando, è perché non avete considerato le proporzioni dell’Inter. Partiamo dal fatto che in questo girone i nerazzurri non dovevano avere vita, e senza alcuna recriminazione. E invece a 180 minuti dalla fine sono padroni del loro destino. Questo vuol dire che qualora andassero fuori, nessuno davvero potrebbe rimproverargli niente, perché sulla carta era un obiettivo oltre la loro portata. Ma è ovvio che l’Inter non sta facendo questa stagione per confermare i risultati della passata, ma per migliorarsi. E’ ovvio che l’obiettivo è alzare l’asticella. E perdere contro il Tottenham la tirerebbe giù. Si potrebbe far notare: ‘Ma scusa, anche perdendo rimarrebbe a pari punti con gli Spurs, e pur essendo dietro negli scontri diretti, avrebbe comunque il vantaggio dell’ultima partita contro il PSV Eindhoven, mentre il Tottenham deve giocare a Barcellona‘.

DA LONDRA A ROMA – Palmeri confuta la teoria sulla sesta giornata del girone di Champions League favorevole all’Inter: “Eh no, altro che vantaggio: il Barcellona se tutto va come deve andare la prossima la giocherà essendo già sicuro di essere primo, e anche se non è una squadra che molla lì il risultato, comunque state sicuri che ruoterebbe almeno otto undicesimi – compresi i mostri sacri – vista la lotta punto a punto in Liga. E credete che questo Tottenham, che dopo aver perso con l’Inter ha vinto dieci delle ultime tredici partite, perdendo solo con Manchester City e Barcellona, che insomma ha ritrovato il suo gioco al punto da schiacciare il Chelsea di Maurizio Sarri, credete che per questo Tottenham sarebbe un’impresa così improbabile battere al ‘Camp Nou’ un Barcellona rabberciato e demotivato? Per niente. E per questo che da ‘Wembley’ passa la prima differenza tra una stagione dell’Inter normalmente buona, e l’essere invece effettivamente progredita. E poi l’altro passo è domenica. Ché lo sappiamo che l’Inter è pazza (sì, ma anche che palle con ‘sta litania), ma fare risultato contro la Roma vuol dire essere uscita dalla solita logica di ‘tre mesi alla grande e uno bislacco’ dopo la trasfigurazione contro l’Atalanta. E quindi essere diventata affidabile almeno per il terzo posto, se non di più. Tottenham e Roma, per una stagione o di qua o di là. Chi di là potrebbe finirci dopo domenica è Eusebio Di Francesco […]”.

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE