Palmeri: “Icardi-Juve sarebbe ultimo atto sportivo dirigenti Inter! Guarin…”

Articolo di
30 maggio 2018, 08:08
Tancredi Palmeri

Tancredi Palmeri – giornalista di BeIN Sports e tifoso interista -, nel consueto editoriale del mercoledì per il portale “Tutto Mercato Web”, dà il proprio punto di vista sull’intenzione della Juventus di liberarsi di Higuain, proposto all’Inter per arrivare a Icardi, la cui partenza in direzione Torino avrebbe effetti negativi su tutto l’ambiente

TERREMOTO NEL TERREMOTO – “E’ un terremoto che sconvolge gli equilibri della Serie A, prima di mercato e poi tecnici: la Juventus vuole sbarazzarsi di Gonzalo Higuain! […] Ma la volontà di cedere Higuain è un fulmine a ciel sereno. Non va sicuramente in accordo con l’armonia totale che abbiamo sentito trasparire da Vinovo senza che alcuna voce si fosse differita dal coro, per il quale Higuain era anzi diventato il punto di riferimento morale della squadra, grazie ai suoi gol iconici per la stagione, contro il Tottenham e l’Inter. Ed effettivamente, opinione personalissima, mai Higuain era stato probabilmente così maturo e trascinatore, meno goleador rispetto al passato, ma pesante (niente ironie) nei momenti che contano, lui che invece aveva dovuto sempre sfuggire alle accuse di mancanza di personalità. Per questo sorprende ancora di più la decisione della Juventus di offrirlo al miglior offerente. Higuain al momento vale circa 60-70 milioni di euro. E’ stato proposto all’Inter in un improbabilissimo scambio con Mauro Icardi con l’aggiunta di 50 milioni, svantaggioso per l’Inter visto che il valore di mercato di Icardi è sui 160 milioni, e accettarlo probabilmente segnerebbe l’ultimo atto di vita sportiva dei dirigenti nerazzurri all’interno della società, vedi la rivolta degli interisti nella cessione di Fredy Guarin alla Juventus che di fatto aprì le pratiche di addio a Marco Fassone“.






ALTRE NOTIZIE