Paganin: “Spalletti tiene conto di Brozović. Pastore-Inter…”

Articolo di
31 gennaio 2018, 01:27
Massimo Paganin

L’ex difensore dell’Inter Massimo Paganin è stato ospite della trasmissione di Premium Sport “YouPremium Mercato”. Queste le sue considerazioni sul centrocampo nerazzurro e sulla necessità di trovare un giocatore di qualità da dare a Luciano Spalletti.

RUOLO CHIAVE«Javier Pastore? Lui essenzialmente è un trequartista, quello che servirebbe per poter giocare un 4-2-3-1 come vuole Luciano Spalletti. Dal punto di vista tattico può fare anche l’interno di centrocampo, però con grande propensione offensiva. Con Rafinha Alcântara? Uno a destra e uno a sinistra in un centrocampo a tre, Rafinha non può fare il secondo di due centrocampisti, lui è un interno di centrocampo o mezzala bravo a fare tutte e due le fasi, manca della qualità fisica perché è molto basso. È molto rapido e bravo nella fase di costruzione del gioco e dal punto di vista tecnico, ma i due davanti alla difesa non li può fare. Sarebbe un centrocampo asimmetrico, due davanti alla difesa, Rafinha e Pastore che si potrebbe muovere sulla trequarti. Non credo voti per questa soluzione Spalletti. Marcelo Brozović? Non ha fatto benissimo per quello che ci si aspettava da lui nel processo di crescita, però è un giocatore che nel centrocampo dell’Inter se andiamo a vedere le partite giocate è quello che fa più chilometri percorsi; aggiunge alla qualità del gioco che è in grado di dare, perché ha delle giocate estrose ed è in grado di verticalizzare, anche tanta qualità. È un giocatore che è utile e Spalletti l’ha sempre utilizzato, gli ha dato possibilità di entrare nelle sue idee di gioco, sicuramente tiene buon conto e difficilmente lo lascerà partire nel caso in cui non arrivi nessuno, Rafinha non può sostituirlo in quello che lui fa».







ALTRE NOTIZIE