Paganin: “Inter concreta, tra le favorite. Gelo Conte-Marotta? Parleranno…”

Articolo di
6 Agosto 2020, 14:39
Massimo Paganin Massimo Paganin
Condividi questo articolo

Massimo Paganin, ex difensore dell’Inter, è stato intervistato oggi ai microfoni di “Tutti Convocati” per parlare della vittoria di ieri in Europa League contro il Getafe

L’INTER DI IERI – Paganin parla dell’Inter vista ieri contro il Getafe: «Mi è piaciuta, è stata una squadra concreta ora che è arrivato il momento della verità. Ha giocato contro una squadra che ti fa giocare male, anche se dopo il lockdown il Getafe ha fatto poco nel suo campionato, nella partita secca poteva creare difficoltà. E’ stato così nei primi 20 minuti. Il calcio di rigore è stato un episodio estemporaneo, l’Inter ha meritato di vincere. In ogni gara ci sono più partite da giocare e l’Inter è stata brava a giocarle tutte bene. Il ritmo gara ora è elevato, è riuscita a imporre il ritmo del suo gioco. Con Napoli e Atalanta aveva già fatto due partite importanti, poteva fermarsi perché andava bene così, ma ha dimostrato di aver fatto un passo avanti con una dimostrazione di forza e questo è molto importante per dimostrare di voler vincere ogni partita».

INTER FAVORITA – Paganin sostiene che i nerazzurri siano tra i favoriti per la vittoria dell’Europa League: «Io credo che sia tra le favorite. Nella partita secca conta molto portale a casa. Ieri non è stata una bella partita, ma per giocare bene a calcio bisogna essere in due. L’Inter per qualità della rosa e tradizione è tra le favorite, può vincere».

LA POSIZIONE DI ERIKSEN – Paganin parla di Eriksen, entrato e decisivo ieri, ma ancora indietro nelle gerarchie di Antonio Conte: «Credo sia proprio il sistema di gioco. Conte gioca col 3-5-2, ha provato col trequartista e forse ha visto poco equilibrio che per lui è indispensabile e si è visto in queste partite dove non ha preso gol. Eriksen dovrà adattarsi a quello che l’allenatore vuole da lui. Le squadre ora sono fatte di profondità della rosa ed Eriksen è uno di quelli che può permettere di cambiare sistema di gioco in corsa. E’ un giocatore a disposizione dell’allenatore che deve fare delle scelte».

IL GELO DI CONTE – Paganin parla del gelo tra Conte e la società in particolar modo con l’AD Marotta: «Queste situazioni verranno rimandate a dopo l’Europa League, se dovranno parlare lo faranno dopo ed è la cosa più giusta, poi ognuno prenderà le sue decisioni. Sono uomini di calcio e si conoscono bene, sanno tempi giusti, quindi al di là di tutto sono concentrati sull’obiettivo dell’Inter. Io credo sia fondamentale questo e tutto quello che si dovranno dire lo diranno dopo la fine dell’Europa League».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE