Padovan: “Spalletti via ora? No, Conte non accetta l’Inter così! Lautaro…”

Articolo di
2 febbraio 2019, 08:51
Giancarlo Padovan

Giancarlo Padovan – giornalista -, ospite negli studi di “Aspettando il Weekend” su Sportitalia, difende Spalletti dal caos in cui si è infilata la sua Inter, pur ricordando l’ultimatum (ormai “europeo”) datogli dalla società, inoltre boccia Candreva in favore di Lautaro Martinez (senza Icardi…)

SPALLETTI “OBBLIGATO” – Non tutto è ancora perduto nella stagione dell’Inter per Giancarlo Padovan: «Si è parlato della volontà di far uscire la notizia su Ivan Perisic, ma da parte di Beppe Marotta (sorride, ndr). Prendersela con i giornalisti ormai è uno sport passato di moda, ne aveva parlato proprio Marotta, cosa volesse dire Luciano Spalletti è chiaro a tutti: era meglio tutelare il giocatore e la notizia. Dopo di che, vedo molto in pericolo la posizione di Spalletti, perché arrivare terzo – e ci arriverà o al massimo arriverà quarto – per andare in Champions League non basta, gli è stato detto in tutti i modi, sia prima sia dopo l’arrivo di Marotta, che ci vuole un trofeo da alzare: ne è rimasto solo uno e la strada in Europa League è più complicata che in Coppa Italia, dove l’Inter avrebbe trovato come avversario considerevole il Milan, ma aveva già tolto di mezzo la Juventus, così come il Napoli ha sciupato questa occasione… Una delle due terminerà sicuramente la stagione senza titoli, in caso di finale di Europa League tra Inter e Napoli, ma tra Spalletti e Carlo Ancelotti rischia di più l’allenatore dell’Inter. Non credo Spalletti vada via prima di fine stagione e soprattutto che Antonio Conte accetti a stagione in corso una situazione del genere. E non ci credo perché non vedo disastri all’orizzonte ora: l’Inter ha perso una partita importante sì, come tutti, anche la Juventus l’ha fatto».

LAUTARO “BOICOTTATO” – Padovan difende l’attaccante argentino classe ’97 dalle critiche, rivolgendone qualcuna di più verso l’ala italiana classe ’87: «Nella scelta tra Antonio Candreva e Lautaro Martinez cambia sicuramente il modulo. Il problema di Lautaro Martinez è che finora non ha convissuto bene con Mauro Icardi: ho il sospetto che i due siano simili e, se c’è uno, non ci può essere l’altro. Vero che a volte hanno segnato anche giocando insieme, ma sono state più eccezioni che regole. Candreva non ha giocato una pessima partita contro la Lazio, ma ha avuto un’occasione clamorosa per portare l’Inter in vantaggio ed era l’occasione per cancellare una stagione balbettante, per riannodare il filo con il tifo interista: aveva un’occasione da cogliere e l’ha sprecata, a volte nella vita bisogna accorgersi di questo. Oggi non metto Candreva né tatticamente né come valore sullo stesso piano di Lautaro Martinez, che ha sbagliato sì un’occasione importante contro la Lazio e anche il rigore finale, ma su di lui è stato fatto un investimento importante e merita molta considerazione: lì il problema è di sistema di gioco e di compatibilità con Icardi».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE