Padovan: “Spalletti un po’ matto. Aspettative Inter falsate”

Articolo di
2 febbraio 2018, 23:48
Giancarlo Padovan

Giancarlo Padovan, ospite di “Aspettando il weekend” su Sportitalia, ha criticato la gestione da parte dell’Inter del calciomercato di gennaio. Secondo lui anche Luciano Spalletti, nonostante le dichiarazioni del pomeriggio in conferenza stampa, sarebbe molto insoddisfatto.

PENSIERI NEGATIVI«Io so com’è fatto Luciano Spalletti, è un pochino matto. Il problema suo è che è un pochino matto, Walter Sabatini ha detto che è uno che è vicino alla follia, infatti è la sua grandezza e il suo limite. A lui piace, non fa niente per autocensurarsi. Fino all’ultimo ha sperato che arrivasse un centrocampista, il giornalista interpreta e non fa la trascrizione delle volontà o delle parole di Spalletti, interpreta quella che è la realtà e per farsi un’idea attinge a più fonti. Ramires? Mi hanno risposto che guadagna dodici milioni, se va all’Inter li paga l’Inter. Le aspettative sono state falsate, ci si aspettavano dei colpi importanti. Marcelo Simonián è rimasto qui dieci giorni, è andato via all’ultimo giorno di mercato quando ha capito che l’operazione non si faceva, ma Ramires non ce lo siamo inventati noi giornalisti, è un giocatore che apertamente ha detto che arrivava all’Inter di corsa, lo stesso Javier Pastore ha detto che sarebbe venuto all’Inter. Il problema di proteggere i giocatori è dell’Inter, non della stampa, Spalletti e la struttura della società devono preoccuparsi di proteggere i giocatori dell’Inter, non è una preoccupazione che ha chi scrive. Roberto Gagliardini? Sono quasi sicuro che Spalletti non lo vede, non l’ha mai detto e forse non l’ha mai pensato però penso che sia un giocatore in difficoltà di ritmo e fisico, sbaglia tanti palloni e arriva in ritardo sulla palla. Non sta piacendo a nessuno, credo che domani lì ci sarà un altro giocatore o l’esordio di Rafinha Alcântara col 4-3-3».







ALTRE NOTIZIE